Dal 1° luglio prende il posto di Herbert Diess che resta a capo del gruppo

Dal 1° luglio 2020 il nuovo amministratore delegato del marchio Volkswagen è Ralf Brandstätter. L’ex direttore operativo del costruttore tedesco prende il posto di Herbert Diess che resta però amministratore delegato dell’intero gruppo Volkswagen.

La decisione presa dal consiglio di sorveglianza fa parte di una riorganizzazione complessiva delle attività Volkswagen verso la mobilità elettrica e la digitalizzazione dell’auto. Il 51enne manager tedesco, in Volkswagen dal 1993, era dall’agosto 2018 Chief Operating Officer (COO) del marchio tedesco.

Un manager d'esperienza

Nel dare l’annuncio l’ex ad del marchio Herbert Diess ha detto:

"Ralf Brandstätter è uno dei manager di maggiore esperienza all’interno dell’azienda. Negli ultimi due anni ha guidato con successo il brand e ha giocato un ruolo chiave nel modellarne la trasformazione. Sono lieto che Brandstätter possa portare avanti lo sviluppo del marchio seguendo le decisioni strategiche di grande portata prese negli ultimi anni".

Verso l'elettrico e il digitale

Il ruolo del nuovo amministratore delegato sarà quello di completare la seconda fase del programma Transform 2025+ che punta alla vendita, entro il 2025, di 1,5 milioni di auto elettriche col marchio VW.

Fotogallery: Volkswagen ID.3 1st

Altrettanto importante sarà il percorso verso la digitalizzazione dell’auto. Nel ricevere l’incarico Ralf Brandstätter ha detto:

"Per Volkswagen la strada verso il futuro è stata presa. Sulla base della strategia Transform 2025+ il marchio sta diventando uno dei primi fornitori di mobilità carbon-neutral e convertendosi in un’azienda fornitrice di tecnologie digitali. Ringrazio tutta la squadra Volkswagen per il loro formidabile impegno. Proseguiremo assieme e con determinazione sul nostro percorso".