Ecobonus + sconti locali, città per città e fino a un minimo 19.300 euro

Il lancio commerciale della nuova Fiat 500 elettrica è fissato per il prossimo 4 luglio, ma la versione cabrio di presentazione "La Prima" (500 esemplari per l'Italia) è già esaurita. La 500C a batteria lascia ora il posto nei pre-ordini alla 500 berlina "La Prima" senza il tetto apribile in tela e, anche se è presto parlare di successo, sembra che l'interesse attorno alla nuova 500 sia molto alto.

Certo, il prezzo di 34.900 euro è di molto superiore ai 19.150 euro di una "normale" Fiat 500 1.2 Rockstar, ma va ricordato che "La Prima" è una versione speciale e limitata con dotazioni molto ricche. Per capire se la Fiat 500 elettrica sarà davvero l'auto a batteria più amata dagli italiani occorrerà attendere la versione d'accesso da circa 25.000 euro, ma soprattutto gli incentivi che sono fondamentali per le vendite.

Incentivi fondamentali per le elettriche

Per poterla acquistare ad un prezzo più vicino a quello delle auto tradizionali, come tutte le auto elettriche, occorre sfruttare l'Ecobonus statale e i diversi incentivi alla rottamazione presenti in diverse regioni e alcuni comuni.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica

Per questo abbiamo deciso di offrirvi una panoramica su alcune grandi città italiane per capire qual è il prezzo vero della Fiat 500 elettrica con gli incentivi statali e locali.

"La Prima" è la più ricca di tutte

Prima di fornirvi queste tabelle riassuntive per singole città vogliamo però ricordare che la Fiat 500 "La Prima" e una versione di lancio molto accessoriata con il suo tetto panoramico in vetro, l'infotainment UConnect 5, gli interni esclusivi con plancia e sedili in eco-leather e il sistema di ricarica easyWallbox.

Nuova Fiat 500, quella elettrica

La versione base che sarà invece commercializzata fra alcuni mesi dovrebbe invece avere un listino base attorno ai 25.000 euro.

Bologna

Seguendo l'ordine alfabetico partiamo da Bologna dove un residente che acquista una nuova auto elettrica come la Fiat 500 "La Prima" gode ad oggi del solo Ecobonus statale da 4.000 a 6.000 euro a seconda che ci sia la rottamazione dell'usato. 

  Ecobonus statale Incentivo regionale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
- 28.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro - 30.900 euro

Sono infatti terminati gli incentivi previsti fino al 30 aprile 2020 dalla Emilia-Romagna che arrivavano fino a 3.000 euro per le elettriche. Il prezzo finale della 500 elettrica in edizione "La Prima" può quindi scendere a quota 28.900 euro.

Bolzano

Una delle città dove si possono ottenere gli sconti migliori per l'acquisto della nuova Fiat 500 elettrica è Bolzano dove all'Ecobonus si somma l'incentivo della provincia autonoma. 

  Ecobonus statale Incentivo provinciale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
4.000 euro 24.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro 4.000 euro 26.900 euro

Lo sconto per i residenti è di 4.000 euro e quindi il totale da sottrarre al prezzo di listino può arrivare a 10.000 euro. In questo modo la 500 elettrica arriva a costare 24.900 euro.

Milano

A poter risparmiare di più sull'acquisto della nuova Fiat 500 elettrica sono i cittadini milanesi che godono del classico Ecobonus massimo di 6.000 euro e di un incentivo del Comune di Milano, per ora solo annunciato, fino a 9.600 euro.

  Ecobonus statale Incentivo comunale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
Fino a 9.600 euro
Contributo pari al 60% del costo totale (esclusi IVA e messa in strada) e rottamazione benzina euro 2 incluso o diesel fino a euro 5 incluso
19.300 euro
Senza rottamazione 4.000 euro - 30.900 euro

Se si possiede l'auto giusta da rottamare è così possibile risparmiare fino a 15.600 euro sul prezzo finale, al punto che la Fiat 500 "La Prima" costa solo 19.300 euro. Milano ha quindi il record degli incentivi elettrici e in questo modo pareggia i prezzi della nuova 500 elettrica con quelli della classica 1.2 a benzina.

Napoli

A Napoli, come in tutta la Campania, vale solo lo sconto dell'Ecobonus offerto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

  Ecobonus statale Incentivo regionale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
- 28.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro - 30.900 euro

Si possono quindi ottenere fino a 6.000 euro, a patto che si rottami una vecchia auto omologata nelle classi Euro 0, 1, 2, 3 e 4. La nostra 500 elettrica scende quindi a 28.900 euro.

Roma

Anche chi vive a Roma può avvalersi solo dell'Ecobonus statale da 4.000 a 6.000 euro.

  Ecobonus statale Incentivo regionale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
- 28.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro - 30.900 euro

Disponendo della giusta auto da rottamare la Fiat 500 "La Prima" costa 28.900 euro.

Torino

Come a Bologna, Napoli e Roma, anche a Torino l'unico incentivo all'acquisto di una nuova auto elettrica è quello dello stato.

  Ecobonus statale Incentivo regionale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
- 28.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro - 30.900 euro

Grazie all'Ecobonus anche i torinesi possono comprare la nuova 500 elettrica a partire da 28.900 euro.

Trento

La provincia autonoma di Trento offre un contributo all'acquisto di un'auto elettrica di 4.000 euro, anche senza rottamazione.

  Ecobonus statale Incentivo provinciale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
4.000 euro 24.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro 4.000 euro 26.900 euro

Per poter aggiungere a questi i 6.000 euro dello stato occorre invece rottamare una vecchia auto e consentire a tutti i trentini di poter pagare solo 24.900 euro la Fiat 500 elettrica.

Trieste

Come ultimo esempio prendiamo la città di Trieste che gode degli incentivi della regione Friuli Venezia Giulia fino a 5.000 euro con rottamazione.

  Ecobonus statale Incentivo regionale Prezzo finale
Con rottamazione 6.000 euro
(Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
5.000 euro
(benzina o gasolio Euro 0, 1, 2, 3 e 4)
23.900 euro
Senza rottamazione 4.000 euro - 30.900 euro

La cosa curiosa è che l'incentivo regionale è garantito a chi acquista un'auto nuova o una a km 0 e immatricolata da meno di due anni. Sommandolo all'Ecobonus un triestino può arrivare a spendere appena 23.900 euro per la Fiat 500 "La Prima".

Non è solo una questione di prezzo

Quello del prezzo non è però l'unico fattore che decreterà la diffusione delle auto elettriche e della Fiat 500. A questo bisogna infatti aggiungere il tema delle infrastrutture di ricarica e quello della disponibilità di posti auto, entrambi cruciali per spostare la scelta degli automobilisti verso le EV.

Audi investe 100 milioni in colonnine negli stabilimenti

La prima questione riguarda le cosiddette colonnine di ricarica elettrica che in Italia offrono 13.000 prese di ricarica in più di 6.000 postazioni, ma che per una migliore fruizione dal parte di un pubblico in prospettiva più vasto dovrebbe crescere molto rapidamente. Più colonnine significa più praticità e tranquillità di utilizzo, soprattutto in presenza di ricariche fast e lungo le principali direttrici autostradali.

Wallbox, come sceglierlo

Il secondo problema è quello del posto auto dove ricaricare l'auto a batteria. Nelle grandi città pochi hanno un garage o un parcheggio privato o condominiale dove mettere sotto carica la vettura e ancor meno sono le strutture di questo tipo all'esterno dei luoghi di lavoro, fabbriche o uffici. Per l'Italia si tratta di limiti importanti che, se non superati, rischiano di rallentare la diffusione dell'auto elettrica nel nostro Paese.