Sotto le forme di una 488 GTB si nasconde la "sorellina" elettrificata della SF90 Stradale

La terza supercar ibrida di Ferrari, dopo LaFerrari e SF90 Stradale, sarà la "sorellina" di queste ultime perché leggermente più compatta e posizionata alla base della gamma del Cavallino Rampante.

A confermare l'arrivo di questa Ferrari V6 ibrida ci sono sempre più avvistamenti di prototipi camuffati, come il muletto con carrozzeria 488 GTB ripreso nel video spia a Maranello del nostro lettore Varryx.

Si parla di un V6 biturbo + elettrico

Le forme della 488 non devono però trarre in inganno perché sotto questo muletto di sviluppo si nascondono diverse novità meccaniche, come confermano gli adesivi dell'alto voltaggio sparsi sulla scocca. Ci sono poi diversi altri dettagli che ci dicono che siamo di fronte a un prototipo Ferrari molto speciale.

Gli indizi più evidenti sono le prese d'aria posteriori decisamente allargate e i diversi cavi utilizzati per il monitoraggio dei dati di funzionamento. Le ultime indiscrezioni parlano dell'utilizzo di un motore V6 biturbo (il 2.9 dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio?) e di un motore elettrico per un potenza complessiva vicina ai 700 CV.

Possibile rinascita del nome Dino

Sempre a livello di indiscrezioni si parla della rinascita per questa Ferrari ibrida del nome Dino e del debutto non prima dell'inizio 2021. La produzione dovrebbe invece partire nell'estate del prossimo anno. Nel frattempo dovremmo vedere anche l'esordio della Ferrari SF90 Stradale Spider.

Fotogallery: Ferrari, le foto spia di un'ibrida su base 488 GTB