I danni economici della pandemia continuano e colpiscono (ora) soprattutto il Regno Unito

Nonostante l’avvio della cosiddetta Fase 2 e la fine del lockdown in diversi Paesi il mese di maggio 2020 segna per il mercato europeo dell’auto un ulteriore crollo, per l’esattezza un –56,8% rispetto a maggio 2019.

Lo scorso mese sono state infatti solo 623.812 le vetture immatricolate in Europa (EU+EFTA+UK), contro le 1.444.173 dell’anno prima, mentre il bilancio da inizio 2020 registra un calo del 42,8%, scendendo da 6.936.184 a 3.969.714 unità.

Ora è il Regno Unito in maggiore sofferenza

Una panoramica sui diversi Paesi e i mercati principali ci mostra le conseguenze della crisi innescata dalla pandemia da Coronavirus, con crolli generalizzati e leggere differenze a seconda delle tempistiche di lockdown e ripresa.

A differenza di aprile 2020, quando l’Italia era il Paese più in sofferenza, troviamo infatti il Regno Unito a guidare la triste classifica dei cali, con un record continentale a quota -89,0%. Anche in Spagna non va molto meglio, con un maggio al -72,7%.

Allineate su livelli dimezzati rispetto al 2019 ci sono invece la Germania al -49,5%, la Francia al -50,3% e l’Italia col suo -49,6%. A segnare una contrazione meno marcata è solo il Belgio al ‐32,0%.

Immatricolazioni dimezzate per tutti

Sfogliando i dati di immatricolazione europei per gruppi si nota come il dimezzamento delle vendite sia equamente distribuito su tutti i costruttori, dal -56,7% di Volkswagen al -56,6% di FCA, passando per il -59,7% di PSA.

Gruppo Maggio 2020 Maggio 2019 Variazione %
Gruppo Volkswagen 155.772 360.044 -56,7%
Gruppo PSA 95.441 236.978 -59,7%
Gruppo Renault 71.363 154.245 -53,7%
Gruppo FCA 44.099   101.498 -56,6%
Gruppo Hyundai 42.479 92.886 -54,3%
Gruppo BMW 39.631 92.131 -57,0%
Gruppo Daimler 39.035 87.208 -55,2%
Gruppo Toyota 33.689 74.084 -54,5%
Ford 32.223 84.658 -61,9%
Volvo 14.626 30.041 -51,3%
Gruppo Nissan 11.180 33.237 -66,4%
Gruppo Jaguar Land Rover 5.455 17.607 -69,0%
Mazda 7.733 19.507 -60,4%
Mitsubishi 6.958 13,397 -48,1%
Honda 2.748 9.142 -69,9%

I risultati peggiori sono quelli di Honda (-69,9%) e Jaguar Land Rover (-69,0%), ma anche Nissan (-66,4%) e Ford (-61,9%) non brillano.

Gli unici marchi con perdite leggermente inferiori alla media, ma con numeri di vendita comunque bassi, sono Porsche (-47,4%), DS (-41,6%) e Mitsubishi (-48,1%). A soffrire più di tutti, con un ‐90,3%, è smart.