Tante le novità presentate ieri con iOS 14, il sistema operativo dedicato allo smartphone di Apple

Ieri sera, rigorosamente in diretta streaming e senza pubblico in sala, Apple ha presentato iOS 14, nuova versione del sistema operativo dedicato alla famiglia di iPhone disponibile per tutti a partire dal prossimo autunno. Un software sempre più attento al mondo auto e che quest’anno compie un ulteriore balzo in avanti, con un occhio di riguardo alla mobilità elettrica.

Le nuove mappe di Apple integrano infatti le colonnine di ricarica, ma è solo la punta dell’iceberg: come da più parti anticipato infatti Apple permetterà di utilizzare il proprio iPhone per aprire e avviare l’auto. Ma andiamo con ordine per scoprire tutte le novità presentate.

L’iPhone diventa una chiave

La novità più interessante (che debutterà con iOS 13.6) riguarda la possibilità di aprire ed avviare senza chiavi, utilizzando la tecnologia NFC (Near Field Communication) per mettere in comunicazione – solo quando molto vicini – iPhone ed auto.

In pratica basterà avere il telefono in tasca per entrare in auto ed accendere (o spegnere) il motore, esattamente come accade con i vari sistemi keyless offerti direttamente dalle Case.

Un sistema sicuro (grazie alla tecnologia Secure Enclave) che debutterà con l’intera gamma BMW, dalla Serie 1 alla X7 passando per la Serie 5 restylingM5 compresa – e Z4, e potrà essere utilizzato da tutti i costruttori, senza limitazioni, offrendo anche numerose possibilità di condivisione della chiave digitale. 

Si potrà infatti inviare la chiave via messaggio ai propri contatti, disabilitandola poi in secondo momento grazie al cloud. E per essere sicuri di non rimanere chiusi fuori dall'auto, il sistema utilizza una speciale riserva di energia dedicata unicamente alle funzioni NFC, per poter utilizzare la chiave digitale anche per altre 5 ore dopo la “morte” del telefono.

ios 14
ios 14

Quello dello smartphone as a key è un tema sempre più caro al mondo dell’auto, chiuso però in sé stesso con i vari costruttori impegnati a sviluppare applicazioni e sistemi dedicati esclusivamente ai propri modelli. 

Ora con il sistema di Apple, aperto a tutti i brand, non bisognerà scaricare applicazioni diverse ma sarà sufficiente possedere un iPhone (iPhone Xr, iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max, iPhone SE seconda generazione o Apple Watch Series 5.

Per utilizzare l’iPhone come chiave bisogna avvicinarlo, con schermo rivolto verso il basso, ad almeno 4 centimetri dalla maniglia dell’auto mentre per avviare il motore basta appoggiare nell’apposito vano nel portaoggetti e premere il pulsante di accensione.

ios 14

Le mappe per elettrico e micromobilità

Partiamo proprio dalle mappe, un tempo tallone d’Achille dell’ecosistema iPhone e ora maturate grazie a nuove funzionalità e sempre maggiore precisione. Con iOS 14 la navigazione sullo smartphone di Apple terrà conto anche della posizione delle stazioni di ricarica per veicoli elettrici, così da poter pianificare spostamenti tenendo conto della necessità di fare il pieno alle batterie.

Altra grande novità è riservata alle bici: le rinnovate mappe di Apple infatti indicheranno la presenza di piste ciclabili, tenendo anche conto della direzione, e calcoleranno il percorso migliore da fare indicando il dislivello e l’eventuale presenza di ostacoli come scalinate. Una funzionalità inizialmente dedicata a New York, la baia di San Francisco, Shanghai e Pechino.

CarPlay rinnovato

Ormai sempre più presente a bordo delle auto recenti anche Apple CarPlay si rinnova con iOS 14, dando la possibilità di scegliere differenti sfondi per la home page. Una novità grafica accompagnata da un nuovo “parco” di applicazioni compatibili come quelle dedicate alle auto elettriche, ai parcheggi e ai delivery di ristoranti e fast food.

Attenzione alla privacy

Un tema non strettamente legato al mondo auto, ma sempre più importante per gli utenti. Con iOS 14 si riceverà una notifica ogni volta che una app sta utilizzando videocamera o microfono mentre le app che utilizzano il GPS potranno essere settate su “preciso” o “approssimativo”, con una precisione meno accurata e una approssimazione di circa 16 km.

Fotogallery: Apple presenta iOS 14