Un nuovo look, tanta tecnologia e una variante 100% elettrica: manca poco alla presentazione del nuovo B-SUV del Fulmine

Manca pochissimo all'unveiling della nuova generazione di Opel Mokka che dovrebbe arrivare sul mercato già prima della fine di quest'anno o, al massimo, all'inizio del 2021.

Il nuovo B-SUV della Casa ci è stato anticipato più volte nelle ultime settimane attraverso diversi teaser ufficiali: con un look totalmente diverso, tanta tecnologia e anche una variante 100% elettrica, farà da spartiacque tra le Opel così come le conosciamo oggi e i modelli di nuova generazione. Ma facciamo un po' di ordine: ecco tutto quello che sappiamo fino ad oggi sulla nuova Mokka.

Design: lo stile è tutto nuovo

Qualche giorno fa la nuova Mokka si è fatta vedere per la prima volta senza veli in un video teaser: l'auto non si vede mai nella sua interezza ma si intuiscono le linee e lo stile che la caratterizzerà. È completamente diversa dalla Mokka X attuale da tutti i punti di vista: il frontale ha ora la nuova mascherina sottile che, in Opel, chiamano Vizor, con tutti i gruppi ottici che sono stati completamente ridisegnati e riprendono quelli visti sull'ultima generazione di Corsa, con tecnologia a matrice di LED sugli allestimenti più completi. Cambia anche al posteriore, con il naming che avrà anche un nuovo font dedicato.

Fotogallery: Opel Mokka (2020), le prime foto senza camuffature

In generale sembra che il SUV che arriverà in produzione avrà forme più nette e muscolose rispetto al passato, seguendo l'esempio di un altro B-SUV del Gruppo PSA (a cui Opel - ricordiamo - appartiene), la Peugeot 2008 protagonista di uno dei nostri più recenti Perché Compararla. Per la prima volta sarà disponibile con carrozzeria bicolore.

Interni: minimalismo e tanta tecnologia

Anche dentro cambia tutto, con l'impostazione generale che verrà ripresa da tutti i prossimi modelli Opel. Due schermi digitali prendono il posto della strumentazione classica con quello dietro al volante che sarà idealmente collegato attraverso una cornice scura a quello al centro della consolle. Il numero dei tasti fisici è ridotto al minimo con il tutto che, secondo i designer, deve trasmettere quanto più minimalismo ed essenzialità possibile. 

Nuova Opel Mokka, i bozzetti degli interni

Non mancheranno tutte le ultime tecnologie in fatto di assistenti alla guida, connettività e dotazioni di bordo, con l'infotainment che, sulla Mokka elettrica, avrà anche schermate dedicate alla gestione energetica della batteria. Secondo i progettisti, tutti questi schermi non aumenterebbero il rischio di distrarsi durante la guida perché tutto il sistema sarà, secondo loro, molto intuitivo da utilizzare e non richiederà la navigazione in scomodi sottomenù per trovare le informazioni che si cercano.

Motori: si parte con l'elettrica

La nuova Opel Mokka arriverà sul mercato prima nella sua variante elettrica, con le motorizzazioni più classiche attese in un secondo momento. Sotto pelle infatti troviamo la piattaforma CMP condivisa con la Corsa, la DS3 Crossback e le Peugeot 208 e 2008, un pianale multi energia in grado di ospitare sia motori benzina e diesel che unità elettriche.

La e-Mokka, così dovrebbe chiamarsi la EV, avrà quasi sicuramente la batteria e il motore della cugina e-2008, quindi 136 CV di potenza alimentati da un pacco agli ioni di litio da 50 kWh posizionato sotto il pianale per abbassare il baricentro e non rubare spazio a bagagli e passeggeri. L'autonomia dovrebbe superare i 300 km di autonomia.

Fotogallery: Nuova Opel Mokka, il prototipo pre-serie