Dopo mesi di attesa finalmente a tu per tu con la versione più cattiva della berlina del Biscione e il suo V6 da 540 CV

“Sentimento di ricerca appassionata o di attesa del possesso, del conseguimento o dell'attuazione di quanto è sentito confacente alle proprie esigenze o ai propri gusti”. Con queste parole il vocabolario definisce il significato della parola “desiderio”.

Un desiderio che da qualche mese attanagliava il cuore di tanti: vedere dal vivo la Alfa Romeo Giulia GTAm, vale a dire la massima espressione – in quanto sportività e cattiveria – della berlina del Biscione. Un desiderio che oggi – finalmente – viene soddisfatto.

Compleanno a casa

E quale occasione più ghiotta dei 110 anni di Alfa Romeo, fondata il 24 giugno del 1910, celebrati tra le mura del Museo Alfa Romeo di Arese. Un luogo dove il tempo racconta dei tanti successi del Biscione, di modelli passati alla storia e di conquiste tecnologiche che hanno segnato epoche diverse. Un passato che fa a base – almeno nel nome e nella filosofia – alla Giulia GTAm, con quella sigla che richiama la Giulia GTA del 1965 firmata da Autodelta.

Una ricetta rimasta invariata nel tempo: leggerezza e potenza. Una leggerezza che sulla Giulia GTAm lascia fuori dall’abitacolo il divanetto posteriore, monta sedili con guscio in carbonio e tanti altri elementi ottimi per tagliare 100 kg rispetto alla Giulia Quadrifoglio.

Alfa Romeo Giulia GTAm
Alfa Romeo Giulia GTAm

Un altro ingrediente fondamentale è un’aerodinamica spinta all’inverosimile che se già fa impressione in foto, dal vivo colpisce senza “se” e senza “ma”. Modifiche che non passano certo inosservate e che nascondono anche alcuni segreti, come il disegno degli elementi anteriori e del paraurti.

Segreti e curiosità

Un modello iconico destinato a fare la felicità di 500 appassionati, con quei suoi 540 CV spremuti dal classico V6 di 2,9 litri che già muove Giulia e Stelvio Quadrifoglio, naturalmente rivisto non solo nel software ma nella meccanica, con nuovi pistoni, nuovo raffreddamento e tanto altro.

Ma per conoscere tutti i suoi segreti, raccontati da Fabio Migliavacca (a capo del marketing Alfa Romeo per l’Europa) non dovete fare altro che guardarvi il video.

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia GTA e GTAm