La casa del Tridente utilizzarà un V6 sovralimento in sostituzione al V8 aspirato di origine Ferrari

Il prossimo V6 bi-turbo di Maserati avrà una cilindrata di 3,0 litri e produrrà 542 CV. Dopo il debutto sullla nuova sportiva a motore centrale, la MC20, il propulsore sarà presumibilmente sotto il cofano di almeno altri tre modelli.

Il propulsore sarà il sostituto del V8 di provenienza Ferrari e sarà disponibile anche sulle eredi di GranTurismo e GranCabrio.

Anche SUV

Sarà probabilmente anche sotto il cofano di un prossimo crossover più piccolo che si posizionerà sotto la Levante. La versione più sportive produrrà 542 CV, mentre altre potrebbero fermarsi a 523 CV.

Fotogallery: Maserati MC20

Anche la versione standard del motore avrà un livello di elettrificazione, magari sarà un ibrido leggero, ma non c'è ancora niente di certo.

Novità tecnologiche

Il V6 utilizzerà una tecnologia che dovrebbe chiamarsi "accensione turbolenta del getto". Il sistema usa lo spazio per la candela per creare una camera con una combustione magra. Questa configurazione aumenta l'efficienza e riduce le emissioni. Mahle, partner tecnico di Ferrari, aveva precedentemente fornito una tecnologia simile al team di Formula Uno.

Prima della MC20 arriveranno la Ghibli, il 15 luglio, mentre le versioni elettrificate della Levante e Quattroporte arriveranno più tardi. L'MC20 debutterà a settembre e il nuovo crossover più piccolo, ancora senza nome, arriverà nel 2021.