25 esemplari del SUV prenderanno parte al progetto

Jaguar ha accettato di sostenere la città di Oslo, in Norvegia, con taxi caricati in modalità wireless. La Casa inglese offrirà 25 I-Pace alla compagnia di taxi Cabonline, che utilizzerà i veicoli per provare la rete di ricarica nella capitale norvegese.

Lo schema, noto come ElectriCity, vedrà la città costruire un'infrastruttura di ricarica wireless per i taxi. Questa sarà quindi testata dai conducenti dei SUV, che sono già progettati per funzionare con questa tecnologia.

Risvolti futuri

Jaguar afferma che i taxi sono "ideali" per testare la modalità wireless, in quanto i loro conducenti desiderano un sistema di ricarica che non richieda loro di abbandonare una zona per recarsi alla colonnina. I pad di ricarica verranno installati nei posteggi dei taxi, consentendo ai veicoli di ricaricare in attesa della corsa successiva.

Taxis wait in line on Milton street in Nottingham UK

Con questa tecnologia, secondo Jaguar i taxi saranno in grado di ricevere più cariche durante il giorno, mantenendo la batteria ad un livello sufficiente. Questo, afferma l'azienda, darà alle auto la possibilità di rimanere in servizio 24 ore su 24, 7 giorni su 7, "senza limiti di autonomia".

Prima assoluta? Quasi

Sebbene Jaguar affermi che Oslo sarà la prima a introdurre un sistema di ricarica wireless ad alta potenza per i taxi, anche le città britanniche di Coventry e Nottingham dovrebbero lanciare sistemi simili quest'anno.

Jaguar I-Pace Oslo electric taxi

A Nottingham, i finanziamenti del governo finanzieranno 10 taxi Nissan e LEVC dotati di apparecchiature di ricarica wireless, che consentiranno loro di ricevere energia in modalità wireless per sei mesi.

Fotogallery: Jaguar I-Pace taxi