A giudicare dallo stridio delle gomme, sembra che il collaudatore stia testando i limiti di tenuta del prototipo camuffato

Ormai siamo abituati vedere varie tipologie di auto camuffate che corrono nel Nurburgring, ma quando si tratta di un SUV che entra in curva a tutta velocità è facile che venga da sorridere.

Questo vale soprattutto se il modello in questione non è dotato di particolari doti sportive, e questo nuovo video spia della Hyundai Tucson ne è una chiara dimostrazione.

Al limite del grip

Fin dalla prima ripresa, la prima cosa che salta all'occhio - o meglio, "all'orecchio" - è lo stridio delle gomme, che sembrano soffrire dalla prima all'ultima curva per tutta la durata del breve video.

Questo stridio delle gomme, però, non è causato da un SUV che cerca di infrangere qualche record di velocità: il collaudatore sta portando al limite il prototipo della Tucson, e pare evidente fin dall'inizio della clip, dove a un certo punto l'auto si trova a derapare leggermente su tutte le quattro ruote.

Completamente nascosta

Le camuffature sono ancora praticamente "a tutto tondo", e non si riesce a vedere molto nel dettaglio il design dell'auto (tantomeno mentre corre). Si intravedono solo le forme generali e le bombature della carrozzeria più evidenti, oltre ai fari - probabilmente di posizione - anteriori e posteriori.

Sotto il cofano, la nuova Tucson dovrebbe essere equipaggiata col 2.5 quattro cilindri, normalmente a trazione anteriore ma, non notando alcun segno evidente di sottosterzo, è possibile che quella in video sia a trazione integrale.

Fotogallery: Hyundai Tucson, le fotospia mentre corre al Nurburgring

In verità, il prototipo sembra sorprendentemente ben bilanciato, per essere un SUV che non enfatizza le prestazioni. Viene quasi da chiedersi se, magari, possa esserci in cantiere anche una variante N.

In ogni caso, un'eventuale Tucson N non arriverà certamente prima della versione standard, che ci aspettiamo venga rivelata verso la fine di quest'anno e che sia venduta come modello 2021.