La nuova elettrica di Torino è stata presentata la vigilia del proprio anniversario al Presidente della Repubblica e al Premier

Comunque vada, la Fiat 500 fa epoca: lo ha fatto quella classica, la "Nuova 500" uscita nel 1957, e lo fanno le sue eredi che, per valorizzare i lanci più importanti, li fanno sempre cadere a inizio luglio. Per la precisione, meglio se è il 4 luglio, quando cade l'anniversario del lancio dell’antenata.

Non poteva essere altrimenti anche per la nuova generazione, che è anche la prima vettura 100% elettrica di Fiat: le date ufficiali in cui avremo l’opportunità di provarla per raccontarvi come va non sono ancora state definite ma nel frattempo, è arrivato l’immancabile battesimo con le autorità.

Al cospetto di due presidenti

Un battesimo doppio e d’eccezione, visto che tra la mattinata e il pomeriggio di oggi l’auto è stata presentata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Quirinale, per poi andare a Palazzo Chigi per presentarsi al Premier Giuseppe Conte.

A fare gli onori, il Presidente di FCA John Elkann, accompagnato dal Responsabile delle attività europee di FCA Pietro Gorlier, il Presidente Fiat Brand Global Olivier François e il Responsabile Product Planning & Institutional Relations di FCA Italy Daniele Chiari.

La scoperta al debutto

Nello specifico, la versione presentata alle massime cariche dello Stato è la cabriolet nell’allestimento speciale di lancio La Prima, anche se nel frattempo Fiat ha già diffuso anche le immagini della berlina.

Fotogallery: La Fiat 500 Elettrica dal Premier Conte

La 500 Elettrica, lo ricordiamo, è dotata di una batteria da 42 kWh che promette fino a 320 km di autonomia (400 in città secondo la Casa), e una potenza massima espressa dal motore elettrico di 87 kW, ovvero 118 CV.

Brillanti le prestazioni, dalla velocità massima di 150 km/h allo scatto da 0 a 100 km/h che avviene in soli nove secondi, mentre per raggiungere i 50 km/h ne bastano poco più di tre.

La guida si può gestire secondo tre programmi chiamati Normal, Range e Sherpa. La seconda, in particolare, potenzia la frenata rigenerativa consentendo di decelerare senza l’uso dei freni (analogamente al noto e-Pedal di Nissan Leaf) mentre la terza ottimizza il consumo complessivo di energia per aumentare l’autonomia.

Fotogallery: La Fiat 500 elettrica da Mattarella

La ricarica

Anche la 500 Elettrica dispone di un sistema di ricarica fast in corrente continua, nel suo caso con una potenza di 85 kW che consente di ripristinare fino all’80% della capienza della batteria in appena 35 minuti.

Questo dispositivo, normalmente opzionale, fa parte della dotazione di serie dell’edizione di lancio La Prima, così come gli ADAS evoluti che donano anche a questa piccola cittadina un sistema di guida autonoma di Livello 2. I prezzi di listino partono da 34.900 euro, senza considerare gli incentivi.