Un primo assaggio verrà dato il prossimo 8 luglio, in attesa della presentazione ufficiale prevista per il prossimo settembre

Era febbraio 2019 quando – per la prima volta – il super monitor centrale della nuova generazione della Mercedes Classe S venne mostrato grazie a una prima serie di spy photo. Oggi, giugno 2020: l’ammiraglia della Stella è quasi pronta per la presentazione ufficiale.

Debutto atteso per settembre e nell’attesa la Casa della Stella si prepara a offrire un primo sguardo al rinnovato sistema di infontainment della propria ammiraglia, in diretta sulla pagina di Mercedes Me.

Cosa vedremo

Come detto all’inizio, ben più di un assaggio ci è stato dato dalle spy photo pubblicate nei mesi scorsi, permettendoci di notare il netto cambio di stile (e dimensioni) rispetto alla Classe S attuale. Un’impostazione molto simile a quella di Tesla Model S e Model X, con il monitor centrale a occupare gran parte della plancia, integrando ogni tipo di comando possibile e immaginabile, dal navigatore al climatizzatore, passando per il selettore delle modalità di guida e tanto altro.

2020 Mercedes S-Class interior spy photo
2020 Mercedes S-Class interior spy photo

Solo qualche pulsante fisico dovrebbe sopravvivere alla digitalizzazione dei controlli, con il rotore solitamente sistemato sul tunnel centrale destinato ad andare in pensione. Pensionamento che libererà spazio, così da avere a disposizione un generoso cassetto porta oggetti.

Naturalmente per gestire il ricco ecosistema della nuova Mercedes Classe S ci si affiderà ai comandi vocali del sistema MBUX, ulteriormente migliorati, oltre che ai classici comandi touch.

Tutta nuova, non elettrica

Le novità tecnologiche comprenderanno anche rinnovati sistemi di assistenza alla guida, molto probabilmente di Livello 3, assieme a nuove motorizzazioni sempre più efficienti, con differenti livelli di elettrificazione. I motori 6 e 8 cilindri saranno quindi affiancati da più o meno piccole unità elettriche, dando vita a sistemi mild hybrid e plug-in.

L’unica eccezione dovrebbe essere rappresentata dal V12, destinato ad accompagnare ancora una volta l’ammiraglia della Stella, ma solo nella sua versione a passo lungo.  

Mancherà invece completamente la Mercedes Classe S elettrica: il compito di rappresentare il non plus ultra delle emissioni zero di Stoccarda infatti spetterà alla EQS, versione di serie della EQS Vision vista allo scorso Salone di Francoforte e appartenente alla famiglia 100% elettrica di Mercedes, nata con la EQC e pronta ad ospitare sempre più modelli.