Fino a 9.600 euro se si acquista un’auto elettrica rottamando un vecchio modello, 6.000 euro per un’ibrida, 1.500 per bici elettriche

Annunciati a inizio giugno, gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche e ibride del Comune di Milano diventano disponibili da oggi. Una sorta di ecobonus comunale, per un totale di 1 milione di euro disponibile unicamente per chi risiede nel comune meneghino e che si potrà sommare agli incentivi statali, ancora in fase di definizione.

Ma come si può accedere agli incentivi comunali? Quali sono le condizioni da rispettare? Di seguito vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere.

Per quali veicoli?

Gli incentivi del Comune di Milano sono validi per auto elettriche, ibride, bifuel benzina/GPL e benzina/metano, Euro 6 (benzina o diesel) oltre che per scooter elettrici e bici a pedalata assistita o elettriche. Un ricco paniere dal quale pescare, con differenti livelli di bonus a seconda delle emissioni e della tipologia di veicoli, con differenti livelli di coperture finanziarie. Ad esempio per l'acquisto di un'auto elettrica gli incentivi coprono il 60% del costo, fino a un massimo di 9.600 euro.

Tabella con importi disponibili a seconda delle motorizzazioni.

Tipologia auto Contributo massimo Importo massimo contributo Obbligo rottamazione
Auto elettrica 9.600 euro 60% costo auto SI
Auto ibrida 6.000 euro 60% costo auto SI
Auto metano o benzina/metano 5.000 euro 50% costo auto SI
Auto GPL o benzina/GPL 5.000 euro 50% costo auto SI
Auto benzina Euro 6 4.000 euro 50% costo auto SI
Moto/scooter elettrici 3.000 euro 55% costo SI o non possedere veicolo da 4 mesi
Moto/scooter elettrici 1.800 euro 40% costo NO
Bici elettrica/pedalata assistita 1.500 euro 60% costo NO

Guardando la tabella si capisce come il milione di euro messo a disposizione da parte del Comune di Milano sia destinato ad "evaporare" in un niente. Se tutti i richiedenti dovessero acquistare un'auto elettrica infatti ci sarebbero fondi per poco più di 100 richieste. Meglio affrettarsi.

Come ottenere lo sconto

Prima di tutto, come scritto all’inizio e sottolineato all’inizio del bando pubblicato sul sito del Comune di Milano, gli incentivi sono disponibili unicamente per persone fisiche maggiorenni residenti a Milano. Residenza che deve essere effettiva al momento della presentazione della domanda. Domanda che deve pervenire tra il 6 luglio 2020 e il 30 novembre 2020, per auto acquistate a partire dal 5 maggio 2020.

Per ottenere gli incentivi per l’acquisto di un’auto nuova sarà obbligatorio rottamare un modello vecchio, basta che appartenga alle seguenti classi:

  • Veicoli per il trasporto persone (classificati in base alle categorie internazionali come categoria M1) con alimentazione:
  • benzina fino ad Euro 2 incluso
  • diesel fino ad Euro 5 incluso
  • Motoveicoli o ciclomotori (classificati in base alle categorie internazionali come categoria L) con alimentazione:
  • due tempi fino ad Euro 2 incluso
  • gasolio fino ad Euro 2 incluso
  • benzina a quattro tempi fino ad Euro 1 incluso

Veicoli che dovranno essere intestati alla stessa persona fisica che effettuerà la domanda per l’incentivo.

Se si rispettano tali prerequisiti ci si può collegare al portale dedicato, inserendo i dati richiesti e richiedendo l’incentivo all’acquisto. La fase di valutazione terrà conto dell’ordine cronologico delle domande, secondo una procedura “a sportello” con finestre temporali di 30 giorni.

Se ritenuti idonei ci si dovrà collegare, entro 90 giorni successivi dalla ricezione della comunicazione da parte del Comune, al portale dedicato dove si inserirà l’importo sostenuto, assieme a tutti i giustificativi e all’IBAN sul quale far versare il contributo all’acquisto. Saranno naturalmente accettati unicamente pagamenti tracciabili.