Dovrebbe arrivare nel 2022 ed essere basata su una nuova piattaforma dedicata che consentirà l'utilizzo di batterie più grandi

Chi vive negli Stati Uniti non può ancora ancora ordinare una EQC, la prima auto di serie completamente elettrica di Mercedes. Anche cercando sul sito ufficiale americano si vede come il SUV sia inserito tra le cosiddette "Future" dato che dovrebbe arrivare non prima del 2022.

Può essere quindi che debutti oltreoceano direttamente con la sua seconda generazione di cui abbiamo già avvistato i primi muletti completamente camuffati.

Le dimensioni non cambiano

Il prototipo che vedete nelle foto è molto nascosto per cui non è facile poter avere un'idea delle forme: i fari posteriori sono provvisori mentre sulla carrozzeria ci sono pannelli posticci per coprirne la linea. La cosa che però possiamo vedere con chiarezza riguarda le dimensioni che non dovrebbero discostarsi troppo da quelle dell'attuale EQC.

Fotogallery: Mercedes EQC, le foto spia delle seconda generazione

Sotto ci sarà una nuova piattaforma dedicata

Ma veniamo alla questione più importante: perché Mercedes sta già lavorando su un successore del modello attuale quanto questo non è ancora in vendita negli USA? Il motivo è semplice: la EQC di prima generazione si basa sulla piattaforma EVA-I, la stessa utilizzata anche dall'attuale Classe C e dalla GLC. È un telaio progettato per motori a combustione e lo spazio per le batterie e per le nuove applicazioni è limitato.

La nuova EQC sfrutterà quindi una nuova piattaforma dedicata ai veicoli 100% elettrici che dovrebbe anche sostenere una serie di altri modelli della Casa. Permetterà di alloggiare un pacco batterie più grande con tantissimi vantaggi rispetto alla configurazione attuale.