Dal 29 ottobre al 1 novembre appuntamento nel cuore di Milano per esposizione, test drive e tanto altro

La prima edizione del Milano Monza Motor Show si farà, ma trasloca nel cuore di Milano. Dopo il rinvio dettato dall’emergenza Coronavirus, il grande evento open air nato dall’esperienza del Parco Valentino di Torino, si evolve ancora una volta recependo i vincoli imposti dalla pandemia.

Le date ufficiali sono confermate, dal 29 ottobre all’1 novembre, ma cambia l’epicentro della manifestazione che non è più l’Autodromo di Monza - secondo gli organizzatori non avrebbe potuto garantire le distanze di sicurezza - bensì il capoluogo lombardo con i suoi monumenti e le sue piazze.

La formula è dunque quella del Salone diffuso, tanto cara alla città di Milano e che per la prima volta vedrà l’automobile come protagonista.

Auto in mostra e test drive

Il programma è ancora in corso di sviluppo, ma è certa la presenza di diverse aree espositive a cielo aperto con le ultime novità del mondo dell’auto, compresi prototipi e supercar.

E sono previsti anche i consueti test drive, che si svolgeranno per le vie e le piazze più famose della città - invece che su un circuito - a seconda della motorizzazione, con particolare riguardo alle varianti a ridotto impatto ambientale. In particolare:

  • Auto elettriche e plug-in: test drive in Piazza Castello
  • Full Hybrid, Mild Hybrid e altre motorizzazioni: test drive in Piazza Sempione

I test drive si dovranno prenotare in anticipo sul sito ufficiale MilanoMonzaMotorShow.it, in cui tra l'altro è disponibile l'intero programma dell'evento e una mappa.

Per quanto riguarda, invece, le informazioni delle varie auto sulle pedane - scoperte e illuminate - sarà presente un codice QR al fianco di ciascuna vettura con tutti i dettagli, onde evitare file che potrebbero mettere a repentaglio la distanza di sicurezza.

Il primo salone "di ripartenza"

Milano-Monza potrebbe essere la prima manifestazione automobilistica pubblica dopo l'emergenza sanitaria e l’inevitabile annullamento di tutti i grandi saloni internazionali, a cominciare da quello di Ginevra.

Fotogallery: Milano Monza Open-Air Motor Show


E a tal proposito, Andrea Levy - Presidente del Milano Monza Motor Show - ha dichiarato che si tratta di un segnale di ripartenza non solo per il settore auto ma anche per la stessa città di Milano, una fra le più colpite del CoVid-19:

"La situazione attuale ci ha condotti a un’evoluzione del format della nostra manifestazione che, diventando diffusa su un territorio ampio come quello di Milano, scongiura i rischi di assembramento e regala alla città e a tutto il sistema automotive la possibilità di ripartire, con tutte le accortezze del caso."