In più le ruote posteriori sterzano fino a 10 gradi e le sospensioni pneumatiche si alzano in caso d'impatto laterale

Se c'è un'auto che può per prima proporre gli airbag frontali per i passeggeri posteriori questa deve essere per forza la nuova Mercedes Classe S, storica pioniera della sicurezza stradale attesa al debutto il prossimo mese di settembre.

La settima generazione dell'ammiraglia tedesca, nella sua carriera capace di portare al debutto anche ABS, ESP e airbag guidatore (solo per fare qualche esempio) sarà anche la prima con speciali cuscini protettivi gonfiabili per proteggere chi occupa i due sedili posteriori esterni.

Pioniera nella sicurezza

In realtà questa è solo una delle diverse novità introdotte dalla nuova Mercedes Classe S (serie W223). annunciate oggi in anteprima nella seconda delle presentazioni online "Meet the S-Class Digital", l'appuntamento che ha già svelato le più interessanti chicche di infotainment e comfort di bordo.

Fotogallery: Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

Non meno interessanti sono infatti altri dispositivi opzionali o di serie come il sistema PRE-SAFE Impulse Side che solleva l'auto in caso d'impatto laterale, le ruote posteriori sterzanti a forte angolazione, l'airbag fra i passeggeri anteriori e il parcheggio automatico evoluto. Tutti meritano un approfondimento perché nel giro di alcuni anni vedremo questi sistemi anche sulle auto più "popolari".

Airbag frontali posteriori

Partiamo proprio dagli airbag frontali per i due passeggeri posteriori (opzionali), una prima mondiale che consiste in una struttura gonfiabile tubolare alloggiata nel retro degli schienali dei sedili anteriori e pronta a gonfiarsi in caso di grave impatto frontale.

Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

Questi inediti airbag posteriori sono diversi da quelli anteriori per adattarsi alle diverse posture di chi siede dietro e alle diverse altezze degli occupanti (ad esempio i bambini). Anche il gonfiaggio è più lento, meno esplosivo di quelli anteriori per evitare problemi in presenza di oggetti, ma capace di trattenere in sicurezza volto, testa e busto.

Mercedes ESF 2019

Questi nuovi airbag hanno quindi una forma più complessa costituita da una struttura tubolare che con pannelli di tessuto tesi forma una sorta di tenda protettiva in caso d'incidente. Su alcuni allestimenti sarà presente anche l'illuminazione dell'aggancio della cintura di sicurezza.

Sollevamento in caso di urto laterale

Sempre sul fronte della sicurezza si pone il nuovo PRE-SAFE Impulse Side, il sistema che grazie alle sospensioni pneumatiche attive E-ACTIVE BODY CONTROL è in grado di sollevare la vettura fino a 8 cm in caso di imminente impatto laterale.

Nuova Mercedes Classe S: E-ACTIVE BODY CONTROL

I sensori laterali rilevano il possibile scontro e l'assetto si alza automaticamente in pochi decimi di secondo in modo che l'urto si vada a scaricare non solo sulle portiere, ma soprattutto sulla parte inferiore della scocca che è in grado di assorbire meglio l'urto e ridurre la deformazione dell'abitacolo. Per la cronaca un sistema simile era già stato adottato dall'Audi A8.

Ruote posteriori sterzanti a forte angolazione

L'idea delle quattro ruote sterzanti non è nuova, ma sulla nuova Mercedes Classe S fa un ulteriore passo avanti arrivando ad angoli di sterzata inediti per le ruote posteriori: fino a 10 gradi.

Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

Queste si muovono nella stessa direzione o in quella opposta alle ruote anteriori (in fase o in controfase) per offrire rispettivamente una maggiore agilità di guida o un diametro di sterzata ridotto (11 metri).

Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

Con questo dispositivo opzionale la nuova Classe S promette di poter parcheggiare e manovrare in spazi molto ristretti, arrivando a ridurre il diametro di sterzata di 2 metri.

Controllo adattivo delle sospensioni

Il già citato E-ACTIVE BODY CONTROL presente sulla prossima Classe S ha anche lo scopo di contrastare rollio e beccheggio con un controllo adattivo di ogni singola sospensione.

Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

I movimenti dell'auto sono ridotti al minimo anche su strade sconnesse grazie alla telecamera che rileva le imperfezioni dell'asfalto e trasmette i comandi agli ammortizzatori pneumatici, arrivando anche a minimizzare il coricamento laterale in curva.

Tante "chicche" per la sicurezza e il comfort

Oltre all'airbag che evita lo scontro fra le teste dei passeggeri anteriori in caso di grave impatto laterale la nuova Mercedes Classe S propone anche altre "primizie".

Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

C'è la telecamera che ricorda al guidatore la presenza di un seggiolino per bambini sul sedile del passeggero e l'allerta traffico in arrivo quando si muove la mano verso la maniglia interna per aprire la portiera.

Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo
Nuova Mercedes Classe S: airbag posteriori e assetto adattivo

Non manca neppure un inedito assistente alle manovre sotto forma di parcheggio automatico attivo. Dodici sensori a ultrasuoni controllano l'ambiente attorno all'auto, permettono di posteggiare automaticamente anche solo seguendo le strisce sull'asfalto assistiti da quattro telecamere e frenata automatica in manovra in presenza di un pedone.