Pochi tra i modelli in commercio dichiarano emissioni vicine o inferiori al severo limite europeo dei 95 g/km. Vediamo quali sono

La lotta alle emissioni intrapresa dall’Unione Europea è davvero un sfida difficile per le Case: il valore medio che le vetture di nuova immatricolazione nel 2020 non devono superare, pena il pagamento di pesanti multe, è infatti appena di 95 g/km.

E poco importa che per iniziare si terrà conto soltanto del 95% della flotta, dunque il 5% più inquinante del venduto non verrà conteggiato, e che i valori di riferimento saranno quelli del ciclo NEDC, più tolleranti rispetto a quelli del successivo WLTP.

Già dal 2021, infatti, sarà considerata l’intera flotta; a partire dal 2025 il valore limite sarà abbassato di un altro 15%, mentre dal 2030 il taglio sarà addirittura del 37,5%, preannunciando il bisogno di un intenso ricorso all’elettrificazione per poter anche solo pensare di riuscire nell’impresa.

In effetti, è così già oggi, perché senza elettriche e ibride plug-in a far media, evitare del tutto le sanzioni appare quasi impossibile.

A ben guardare infatti, pochissimi modelli riescono anche solo ad avvicinarsi alla soglia dei 95 g/km. Per provarlo, abbiamo riunito 11 modelli da meno di 100 g/km, lasciando fuori appunto soltanto ibride plug-in ed elettriche, e scegliendo per ciascuno la motorizzazione più ecologica a listino.