Da quando Volkswagen ha presentato il suo ambizioso piano prodotti per rinnovare la gamma con veicoli ibridi e completamente elettrici la concorrenza è aumentata. L'azienda punta ad aggiungere 75 modelli e zero emissioni entro il 2029, molti dei quali si baseranno sulla piattaforma MEB, ed ora, in un'intervista, Thomas Ulbrich, membro del consiglio di amministrazione di Volkswagen per la mobilità elettrica, ribadisce le prossime tappe.

Partnership strategiche

Nell'intervista Ulbrich menziona la Rivian (un'azienda americana specializzata in mezzi elettrici) dicendo che potrebbe nascere una partnership, che includerebbe un pick up.

Questo tipo di veicolo però era incluso nella partnership siglata nel 2019 con Ford. Non ci sono voci su un Ranger di nuova generazione completamente elettrico, ma è possibile che un ibrido plug-in faccia la sua comparsa e coincida con il piano del gruppo tedesco di offrire 60 modelli ibridi.

Ancora più avanti

Altri piani per la piattaforma MEB includono auto che si posizioneranno sotto l'ID.3, attualmente l'auto più piccola su questa base. Ulbrich ha detto che la società ha in programma di introdurre la prima di queste auto più piccole nel 2023 o nel 2024. Ciò sembra confermare un rumor del mese scorso secondo cui la società lancerà un modello sub-ID.3 chiamato ID.1.

Volkswagen ID.3 1st, Prova su Strada

Presumibilmente sarà la base da cui nasceranno diverse varianti e una di queste sostituirà la e-Up!. Si prevede che assomigli all'ID.3, sebbene Ulbrich abbia detto che sarebbe stata "una versione adattata dell'architettura".