Le società collaborano per applicare il vasto portfolio di servizi ed espandere la piattaforma di sostegno alla mobilità

Un ecosistema per aiutare gli ingegneri Toyota a sviluppare, implementare e gestire la prossima generazione di servizi di mobilità basata sui dati per la sicurezza, il comfort e la comodità di conducenti e passeggeri nelle auto della Casa connesse al cloud.

La Mobility Services Platform (MSPF) di Toyota sfrutta l'affidabilità dell'infrastruttura globale di Amazon Web Services (AWS), nonché l'esperienza di sviluppo del reparto Professional Services, per affrontare la sfida dell'elaborazione e dell'analisi dei dati relativi alle operazioni all'interno della flotta mondiale di veicoli connessi del brand.

Modalità

L'MSPF e le interfacce di programmazione dell'applicazione (API) consentiranno a Toyota di raccogliere dati dai veicoli connessi e applicarli alla progettazione e allo sviluppo di nuovi modelli, nuovi servizi contestuali come il car sharing, il rideshare, il noleggio a servizio completo e nuovi servizi aziendali pensati per i consumatori, come notifiche proattive di manutenzione del veicolo e assicurazione basata sul comportamento di guida.

Fotogallery: Toyota Yaris 2020, la prova su strada

La collaborazione tra Toyota e AWS si estende all'intera azienda di Toyota e contribuirà a gettare le basi per una condivisione dei dati semplificata e sicura in tutta l'azienda e ad accelerare il suo passaggio verso le tecnologie di mobilità CASE (Connected, Autonomous / Automated, Shared and Electric).

Futuro connesso

Sull'espansione del rapporto tra il costruttore e AWS, Shigeki Tomoyama, Chief Production Officer della Casa ha dichiarato: "La connettività guida tutti i processi di sviluppo: produzione, vendita e assistenza nel settore automobilistico. Espandere il nostro accordo con AWS per rafforzare la nostra piattaforma di dati sui veicoli sarà un grande vantaggio per le attività all'interno di Toyota ".

In questo senso il marchio sta sfruttando l'ampiezza e la profondità dei servizi AWS per trasformare il modo in cui sviluppa e gestisce i nuovi servizi di mobilità attraverso il suo intero ecosistema di veicoli connessi in tutto il mondo.