Nel mese di giugno, Lanzante, piccola azienda inglese specializzata nella trasformazione e omologazione stradale delle auto da corsa più incredibili al mondo, ha anticipato l’arrivo di un omaggio alla loro McLaren F1 GTR che nel 1995 vinse la 24 ore di Le Mans.

E oggi, Lanzante ha finalmente rivelato le sette edizioni speciali della LM25, una per ogni modello McLaren disponibile sul mercato.

Colori storici persino sul carbonio

Il primo dettaglio che salta subito all’occhio è la scelta dei colori. Un chiaro richiamo alla livrea della F1 GTR vincitrice della prestigiosa corsa. Un mix di grigi scuri, argento e nero, sia dentro che fuori. Persino la fibra di carbonio è grigia.

Fotogallery: Lanzante LM 25 Edition McLarens

I cerchi in carbonio grigio a cinque razze ricordano anch’essi quelli montati dall’auto del 1995, e sono fissati con bulloni in titanio. Le pinze dei freni color oro a contrasto e il logo LM 25 sulla gonna laterale sono un ulteriore tocco di stile. Immancabile il numero di gara 59 portato con orgoglio sulla fiancata.

Design unico anche dentro

Di base, le edizioni speciali Lanzante LM 25 ottengono un aggiornamento solo dal punto di vista estetico, lasciando invariati i vari aspetti tecnici di ogni modello. Tuttavia, l’azienda mette a disposizione dei propri clienti alcuni upgrade, come ad esempio l’aggiunta di scudi termici rivestiti in ceramica e addirittura una chiave personalizzata con colori e logo della versione speciale.

All'interno dell’abitacolo, l'azienda apporta diverse modifiche, sostituendo i sedili di serie con quelli da corsa della F1 GTR, con tanto di logo LM 25 sui poggiatesta. Ultimo tocco stilistico e richiamo storico sono gli interruttori e i pedali dorati, e le cinture di sicurezza rosse e blu.

Ognuna delle sette LM 25 dell'azienda sarà dunque basata su un diverso modello di McLaren. Finora però ne sono state rivelate solo sei: la 600 LT coupé e spider, la 765LT coupé e spider, e la Senna e Senna GTR. Per completare tutto il lavoro, ci vogliono almeno tre mesi di manodopera. Facile immaginare dunque il costo di un simile lavoro, ovvero circa 160.000 euro.