Poco più piccolo di Levante ma comodo e dinamico, nascerà nel 2021 sul pianale di Stelvio e sarà anche elettrico

La presentazione della MC20 non è semplicemente un evento di lancio: la Casa del Tridente ne ha approfittato per annunciare i suoi piani strategici e svelare qualcosa di più sui nuovi modelli in arrivo, iniziando dall’atteso secondo SUV di cui si vociferava da tempo come di un possibile fratello minore di Levante, e che si chiamerà Grecale.

In realtà, come ha precisato la Casa, non si tratta esattamente di un modello più compatto ma piuttosto posizionato diversamente: ha infatti una taglia lievemente inferiore ma promette un forte dinamismo unito ad una particolare cura per l’abitabilità.

Il nome resta nella tradizione dei modelli battezzati traendo ispirazione dai venti, come già per Bora, Ghibli, Merak, Khamsin, Mistral, Karif e lo stesso Levante. In questo caso da uno uno particolarmente impetuoso che soffia da nord-est.

Sulla base di Stelvio

Non si tratta soltanto di promesse: il nuovo modello sarà presentato entro la primavera del 2021 e prodotto già il prossimo anno nello stabilimento di Cassino sulla piattaforma delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio, due modelli, e il secondo in particolare, che sono diventati un riferimento per la gamma e per l’intero mercato proprio in termini di guidabilità e comportamento sportivo.

Fotogallery: Maserati Grecale, la prima foto teaser

Sarà anche elettrica

Quindi, immaginiamo un SUV destinato a competere con la concorrenza premium dal taglio più dinamico come Porsche Cayenne Coupé, BMW X6, Mercedes GLE Coupé e Audi Q8, giusto per rendere l’idea.

L’altra conferma riguarda l’elettrificazione, che interesserà effettivamente l’intera gamma Maserati con versioni interamente elettriche in arrivo però un po’ più avanti.