A inizio anno, prima che la pandemia da coronavirus sparigliasse le carte in tavola, Kia aveva presentato il “Plan S”, strategia a lungo termine con focus su auto elettriche da lanciare entro il 2025. Si parlava di 11 modelli a emissioni zero da avere in gamma nei prossimi 5 anni.

Oggi ecco arrivare qualche indizio in più, con un primo teaser dei 7 nuovi modelli firmati Kia (con il nuovo logo, presentato pochi mesi fa) tutti mossi esclusivamente da motori elettrici. Proviamo a capire come saranno.

Base comune e nuova

Seguendo l’esempio di Volkswagen e la sua MEB, Kia baserà tutte le sue novità su una piattaforma comune e modulare chiamata E-GMP, studiata appositamente per le auto elettriche. Un pianale che, seguendo quanto scritto dalla Casa coreana, permetterà di offrire abitabilità al top delle differenti categorie.

Un tema quello dello spazio che accomuna tutte le auto elettriche, libere dai vari organi meccanici tipici delle auto endotermiche, e quindi più sfruttabili sia in abitacolo sia nel bagagliaio.

A cambiare non sarà però solo lo spazio: anche il design muterà notevolmente, dando il là a un nuovo linguaggio stilistico. Un design che non dovrà sottostare alla presenza di elementi meccanici ingombranti come il motore, potendo quindi “giocare” maggiormente con volumi, linee e sbalzi.

Una vera rivoluzione portata in dote dall’elettrificazione della gamma, che verrà inaugurata da un crossover.

Cosa arriva?

Il teaser pubblicato da Kia lascia davvero molto spazio alla fantasia e non indugia minimamente su particolari stilistici della prossima gamma elettrica. A sinistra sembrano esserci solo ed esclusivamente classici SUV e crossover di differenti taglie, mentre a destra l’impressione è che del gruppo faccia parte anche una station wagon, assieme a modelli dall’assetto rialzato e forme da coupé.

C’è però ancora davvero tanto tempo per scoprire poco a poco quali saranno le prossime auto elettriche di Kia, il cui lancio sarà – come anticipato lo scorso gennaio – accompagnato dal lancio di nuovi servizi di mobilità, dei quali però ad oggi non si sa ancora nulla.  

Fotogallery: Kia e-soul