Il crossover di Martorell ha debuttato nel 2017 e ora, dopo quasi 4 anni, è arrivato il momento del restyling

La Seat Arona è tra i modelli più venduti della casa di Martorell e, dall'arrivo sul mercato nel 2017, è stato costantemente aggiornato nei contenuti per rimanere sempre al passo dei tempi e della concorrenza. Due anni fa hanno debuttato la strumentazione completamente digitale e la motorizzazione a metano, ma ora è arrivato il momento del più classico dei restyling di metà carriera che dovrebbe arrivare sul mercato nella prima parte del 2021.

I nostri fotografi ne hanno avvistato un muletto impegnato nei test di rito su strade pubbliche: l'auto è riconoscibile da alcuni dettagli della carrozzeria, con le leggere camuffature davanti e dietro che anticipano l'arrivo di migliorie estetiche.

Cosa cambierà?

Della Seat Arona restyling non sappiamo ancora nulla: ci si aspetta un paraurti ridisegnato nelle forme con una griglia che, forse, prenderà spunto da quella della Seat Ateca. Stesso discorso per i fari anteriori che potrebbero subire qualche modifica. 

Fotogallery: Seat Arona, le prime foto spia del restyling

Dietro, i gruppi ottici sembrano essere leggermente diversi rispetto a quelli del modello attuale e sospettiamo che la firma a LED possa essere stata modificata. Questo prototipo sembra essere dotato di un diffusore integrato nel paraurti, caratteristica che, come sappiamo, va ad identificare l'allestimento più sportivo dell'Arona, l'FR.

La gamma motori è già completa

La Seat Arona vanta già adesso una gamma motori in linea con gli standard di emissioni imposti dall'UE, per cui non ci si aspettano grandi cambiamenti. Potrebbero arrivare però propulsori ibridi leggeri, i cosiddetti mild hybrid, ma per il momento nulla è stato confermato. Attualmente, sul nostro mercato, è disponibile con motori turbo benzina 1.0 e 1.5, con un diesel 1.6 e un 1.0 a metano.