La Casa ha rinnovato la partnership con la società friulana confermando il programma di iniziative e congiunte

La Serie A è ripartita, in ritardo rispetto a quelli che sarebbero i normali calendari ma in anticipo considerando l'intervallo modesto tra la conclusione post-Covid della stagione 2019-2020 e l'avvio, appunto del nuovo campionato, eppure l'industria dell'auto impegnata in sponsorizzazioni e partnership si è fatta trovare pronta e con le idee chiare.

Dopo Suzuki, che ha rinnovato la collaborazione con il Torino FC, ora tocca a Dacia confermare la partnership con cui nel 2009 si è legata ad un altro importante club di Serie A, l'Udinese Calcio il quale festeggia quest'anno la sua 26a partecipazione consecutiva al torneo di massima serie.

Una collaborazione collaudata

Le ragioni di questa continuità non sono difficili da individuare: come più volte ribadito, l'esposizione mediatica e non offerta dal calcio in Italia si dimostra spesso più efficace di una campagna pubblicitaria, specialmente quando, come nel caso di Dacia, si lega la collaborazione non soltanto ad una presenza poco più che passiva sulle maglie, ma a iniziative congiunte.

Per questo, Dacia ha confermato l'intenzione di continuare a organizzare eventi come quelli creati nell'ambito degli Sponsor Days come la vendita all'asta delle maglie personalizzate e in concorso "Best Value Player" che si lega molto ben al concetto di valore dell'acquisto su cui il marchio basa sulla strategia commerciale.

Fotogallery: Dacia e Udinese Calcio insieme fino al 2023

Un impegno anche "verde"

In più c'è l'obiettivo comune della sostenibilità ambientale, a cui l'Udinese Calcio si è impegnata in molti modi, iniziando dallo stadio battezzato nel 2016 Dacia Arena, e ristrutturato qualche anno prima in occasione del centenario della società secondo principi sostenibili, a cui

Dacia aggiunge il suo personale impegno che si concretizzerà con il lancio della prima vetture elettrica accessibile, la Dacia Spring,  entro il prossimo anno.