Servizi di navigazione e di connettività per tutta la gamma del Tridente, dalla MC20 a Quattroporte, Levante e Ghibli

Non solo MC20, elettrificazione e un nuovo motore: il rilancio di Maserati passa anche attraverso nuove tecnologie e per questo la Casa del Tridente ha stretto una collaborazione con TomTom, per portare a bordo delle proprie vetture i servizi dell’azienda olandese.

Servizi che comprendono navigazione satellitare e connettività, da integrare nel sistema di infotainment MIA (Maserati Intelligent Assistant) che equipaggerà i futuri modelli firmati Maserati.

Cosa può fare

Grazie alla collaborazione con TomTom quindi il sistema di infotelematica del Tridente sarà in grado di mostrare in tempo reale lo stato del traffico, indicando anche le diverse colonnine di ricarica presenti lungo il percorso, strumento fondamentale per la futura gamma “Folgore” di Maserati e i suoi modelli ibridi plug-in ed elettrici.

Maserati MC20
Maserati MC20

Ma non solo: sulle mappe verranno mostrati tutti i tipi di stazioni di servizio, sia con classiche pompe di benzina e gasolio, sia con colonnine di ricarica, con indicazioni dei prezzi praticati e il ricalcolo automatico del percorso in base all’autonomia residua.

Altra funzionalità del sistema fornito da TomTom a Maserati prevede la Destination Prediction, in grado di prevedere in anticipo (in base alle abitudini del guidatore) quale sarà la destinazione da raggiungere.

Pronti per il restyling

Un software moderno, con mappe aggiornate e aggiornabili da remoto, che debutterà a bordo dei restyling di Maserati Ghibli, Quattroporte e Levante, in arrivo entro la fine del 2020 e che proprio nella tecnologia avranno uno dei propri punti di forza.

I servizi TomTom saranno disponibili naturalmente anche a bordo della Maserati MC20, la nuova super sportiva del Tridente presentata pochi giorni fa e pietra angolare per la ripartenza della Casa.

Fotogallery: Maserati MC20