Il 2020 ha ucciso tutti i saloni dell'auto, tranne uno. Si tratta di quello di Pechino, che ha aperto questa settimana nonostante il Coronavirus.

Ed è proprio da qui che provengono le foto di questo curioso concept cinese firmato Great Wall. Il suo nome è Futurist, ma per la verità si ispira fortemente alle berline del passato. 

Fra EV e Anni '50

Il costruttore di questa berlina è Ora, la divisione full-electric del marchio cinese Great Wall Motors. Il primo modello di questo neonato brand a zero emissioni è arrivato nel 2018, il crossover compatto iQ, seguito nel 2019 dalla city car Adora. Nessuna di queste, però, assomiglia lontanamente alla Futurist Concept.

Fotogallery: Great Wall Ora Futurist Concept

Se sia stato fatto apposta o meno non è chiaro, ma è comunque impressionante vedere che la zona anteriore di questa berlina assomiglia parecchio a un altro modello elettrico ben più noto, la Ford Mustang Mach-E.

Per il resto, comunque, il design complessivo richiama le berline classiche inglesi e giapponesi, mentre l'interno riprende uno stile tipico degli Anni '50 - ad eccezione, ovviamente, dell'infotainment centrale.

Great Wall Ora Futurist Concept

"Quasi-produzione"

Non ci sono informazioni specifiche sul motore, se non che si tratti di un propulsore elettrico in quanto marchiato Ora. Potrebbe, però, arrivare sul mercato anche come modello ibrido plug-in, se non addirittura con la sola combustione interna. Se ciò dovesse accadere, non manterrebbe il marchio Ora.

Great Wall Ora Futurist Concept

Il punto, però, è che Great Wall sembra particolarmente intenzionata a portare il concept Futurist alla produzione in serie. Secondo la Casa questo è già un prototipo di "quasi-produzione", ma come per molti altri concept nel mercato cinese non è facile sapere esattamente cosa significhi davvero.

In ogni caso, il concept Futurist è un'auto interessante che potrebbe avere un suo perché, come modello EV economico con un certo carattere.