Abbiamo fotografato la seconda generazione del SUV elettrico tedesco, accompagnato dalla berlina EQE

Per prepararci ai nostri Perché Comprarla effettuiamo sempre numerosi in giro per Roma, per testare pro e contro delle auto, assieme ai consumi dei loro motori. E proprio durante uno dei nostri test ci siamo imbattuti in 2 muletti di auto ancora da vedere.

Si tratta della seconda generazione di Mercedes EQC, il SUV elettrico della Casa tedesca, accompagnato per l’occasione dalla EQE, futura berlina a emissioni zero. Due modelli dell’offensiva a batterie della Stella, purtroppo ancora pesantemente camuffati.

Dettagli nascosti

Camuffature che svolgono alla perfezione il loro compito di celare le linee delle auto, senza lasciarci quindi alcun indizio su quello che sarà lo stile delle 2 prossime elettriche Mercedes. Per il poco che riusciamo a vedere, pare di notare alcune differenze nella mascherina e nelle luci.

Altra differenza sta nell’ancoraggio degli specchietti retrovisori, spostato dal montante anteriore alla portiera. Una modifica piccola ma che potrebbe portare vantaggi aerodinamici. Sembra poi che lo spoiler posteriore abbia dimensioni maggiori, mentre è impossibile dire se rimarrà o meno la linea luminosa orizzontale che unisce i gruppi ottici anteriori. A dirla tutta, propendiamo per un sì.

A cambiare profondamente sarà la meccanica, con un nuovo pianale ad ospitare batterie più capienti e motori più potenti. Il suo arrivo è previsto per il 2022.

La berlina coupé

Purtroppo della Mercedes EQS siamo riusciti a fotografare unicamente il posteriore , quella che però sembra proprio essere la parte più interessante della berlina elettrica di Stoccarda. Vedendola dal vivo infatti appare sempre più evidente un andamento del tetto ispirato al mondo delle coupé, a imitare dunque uno stile da CLS (giusto per rimanere in casa Mercedes).

Una super berlina morbida nelle forme e ispirata, per alcuni versi, alla alla Vision EQS, concept che a Francoforte 2019 ha dato un primo sguardo a quella che sarà l'ammiraglia a emissioni zero della Stella, chiamata EQS.

Da sua presentazione dovrebbe avvenire nel corso del 2021, con autonomia di almeno 500 km.