Ci sarà l’immagine della Modulo, la concept su base Ferrari 512 presentata nel 1970 al Salone di Ginevra

Continuano i festeggiamenti per i 90 anni di Pininfarina e così, dopo le celebrazioni a Milano Autoclassica e la pubblicazione del libro che ripercorre la storia dell’atelier torinese, è stato presentato oggi uno speciale francobollo commemorativo con sopra la foto di una delle auto più rappresentative tra quelle create dai designer Pininfarina.

Si tratta della Ferrari Modulo, concept del 1970 e capace di stupire ancora oggi per le sue forme futuristiche e il suo stile fuori dagli schemi.

La concept venuta dal futuro

Disegnata da Paolo Martin e basata sulla meccanica della Ferrari 512 S, la Pininfarina Modulo era rimasta in un cassetto per svariati mesi, per poi diventare un prototipo statico da presentare al Salone di Ginevra del 1970.

Ferrari Modulo
Ferrari Modulo

Una presentazione con carrozzeria in nero metallizzato per quello che viene definito una sorta di manifesto del design italiano a 360° che, come spiegato dal presidente Paolo Pininfarina, ha 2 chiavi di lettura: verticale – come un’astronave che atterra – ed orizzontale, grazie alle linee dinamiche che ne caratterizzano le forme.

Comunque la si guardi la Modulo colpisce e nonostante sia estrema in ogni suo punto, è stata capace di influenzare molti modelli prodotti da Ferrari, fino ad arrivare alla Sergio del 2013.

Il francobollo

Un’auto che fa parte della storia del design italiano che e ora diventa anche un francobollo, inserito all’interno della collezione filatelica “Le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” e stampato in 400.000 esemplari.