Un optional assai ricercato dai possessori di convertibili, che sta diventando sempre più pregiato! Volete sapere pregi e difetti?

Con l’inverno alle porte la preoccupazione di alcuni automobilisti non riguarda solo il cambio gomme, in previsione della stagione più fredda. C’è una minoranza silenziosa, ma appassionata, che nel periodo più gelido dell’anno teme per la salute della propria capote in tela e, di conseguenza, brama uno degli accessori più esclusivi e prelibati per una spider, ovvero l’hard-top, protagonista di questa puntata delle “Dritte di Andrea”. 

C'è chi può e chi...

In estrema sintesi: ci sono coloro che possiedono un posto auto al coperto, e “chi no”. Esistono coloro che addirittura, oltre al box, non usano la spider in inverno che addirittura sospendono l’assicurazione, e all’opposto esistono automobilisti che non hanno seconde o terze auto e utilizzano la loro convertibile tutto l’anno, parcheggiandola magari per strada anche durante i mesi più rigidi.

L’hard-top, soprattutto per quest’ultima casistica, è un accessorio molto ricercato, sia per proteggere l’auto ma anche per arricchirne il “curriculum”, un optional che per alcuni modelli è ormai considerato il "Santo Graal” tra le opzioni aftermarket. 

Pregi e difetti

L’accessorio perfetto non esiste, così anche i “tetti rigidi” non annoverano solo pregi. Di seguito una sintetica analisi tra vantaggi e svantaggi di questo illustre accessorio. 

Pregi

  • Maggiore protezione dalle intemperie; 
  • Protezione termica più efficace, a volte migliorata anche dal vetro con sbrinatore; 
  • Isolamento acustico e confort più elevato; 
  • Possibilità di montare accessori come le barre portatutto e quindi portasci, box e portabici; 
  • Rigidezza torsionale maggiore; 
  • Protezione più completa contro gli atti vandalici; 

Difetti

  • Optional mediamente costoso; 
  • Scricchiolii a non finire; 
  • Aggravio di peso sulla vettura, variabile a grandi linee dai 16-18 kg fino anche a oltre 30 di alcuni modelli, magari per coperture 4 posti assai rifinite; 
  • Necessità di spazio dove conservarlo nel periodo di non utilizzo; 
  • Si consiglia di idratare con cura la capote prima e dopo il ripiegamento per mesi. Suggerito anche un trattamento a metà inverno;

Prezzi? Apriti cielo!

Questi accessori, per alcuni modelli di auto di qualche anno fa, sono diventati dei veri e propri assegni circolari, come accaduto per l'hard-top della Mazda MX5 (NA-NB in primis), quindi non stupitevi se invece dei 300-400 euro di diversi anni fa ora i loro tetti rigidi costano anche 800-1000 euro.

Se invece si vogliono citare le auto classiche che vedrete descritte nel video, in alcuni casi i loro hard top possono valere persino 4-5-6 mila euro, a salire.

Per alcuni collezionisti infatti, a volte, la rarità non ha prezzo!