I piloti del team Formula 1 Alfa Romeo alle prese con l’incarnazione più cattiva della berlina del Biscione

L’Alfa Romeo Giulia GTA (e la sua versione ancora più estrema GTAm) era una delle auto più attese dell’anno. Un modello per pochi, ne verranno prodotte appena 500 unità, vista dal vivo per la prima volta lo scorso 24 giugno, data dei 110 anni del Biscione, e poi tornata alla base per le ultime modifiche allo stile e alla meccanica.

Rispetto a quelle viste al Museo Alfa Romeo di Arese infatti le versioni di serie subiranno alcune modifiche, specialmente dal punto di vista aerodinamico. E per testarne l’efficacia il Biscione ha scelto 2 tester d’eccezione come Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, piloti del team di Formula 1 Alfa Romeo Racing.

Lavorare al meglio

Palcoscenico dei test finali è stato lo storico proving ground di Balocco, dove il campione del mondo 2007 e il giovane italiano si sono suddivisi i compiti: al primo quello di lavorare fianco a fianco col reparto aerodinamico, il secondo con i responsabili dell’assetto.

Due elementi fondamentali per aiutare il V6 di 2,9 litri a sfogare al meglio i suoi 540 CV, buttati a terra solo ed esclusivamente tramite le ruote posteriori.

Più leggera ed efficace

Le ultime novità apportate all’Alfa Romeo Giulia GTA hanno riguardato specialmente splitter anteriore e ala posteriore, ora regolabili su differenti posizioni per avere sempre la massima efficacia su ogni tipo di pista, assieme al sottoscocca completamente carenato e il nuovo estrattore, ridisegnato anche per via della presenza dello scarico centrale e non più laterale.

Alfa Romeo Giulia GTA test
Alfa Romeo Giulia GTA test

Elementi in carbonio, così come paraurti e minigonne, completamente in fibra di carbonio e realizzati grazie alla collaborazione con la Sauber Engineering e capaci di dare un carico aerodinamico doppio rispetto quello della Quadrifoglio.

Quanto costano

Come detto le Alfa Romeo Giulia GTA – acronimo di Gran Turismo Alleggerita e utilizzato per la prima volta sulla Giulia Sprint GT elaborata da Autodelta – e GTAm saranno prodotte in appena 500 unità, con la prima venduta a partire da 175.000 euro e la seconda, più leggera di 100 kg e con 2 soli posti, a 180.000 euro.

Sarà naturalmente ricca la possibilità di personalizzazioni, tra le quali sono presenti differenti livree ispirate alla storia sportiva Alfa Romeo.

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia GTA, i test in pista con Raikkonen e Giovinazzi