Secondo l'ad del gruppo Renault il rilancio della Casa francese non esclude una versione elettrica

L'arrivo di Luca de Meo a capo del gruppo Renault sembra aver cambiato totalmente le prospettive future del marchio Alpine che dopo le fosche previsioni a seguito del piano anti crisi si prepara a rilanciare l'offerta sportiva francese.

L'Alpine dovrà diventare una sorta di "mini Ferrari" ha detto il manager italiano intervistato da Top Gear, pensando ad una collaborazione sinergica fra i tre reparti sportivi del gruppo, ovvero Renault F1 Team, RenaultSport e appunto Alpine.

Non si esclude anche un'Alpine elettrica

Invece di andare verso una prematura chiusura il rinato marchio Alpine dovrebbe quindi pensare ad un'intera nuova gamma di vetture ad alte prestazioni, "anche con motore elettrico se il mercato lo richiede e con un partner esterno" aggiunge De Meo.

Fotogallery: Alpine A110S 2019

Al momento Alpine ha a listino un unico modello, la leggerissima e velocissima A110 lanciata nel 2017 e che da allora si è moltiplicata nelle versioni Pure e Legende, oltre che nella potenziata Alpine A110S.

In futuro un A110 Spider e quella rialzata

Un possibile e prossimo futuro di Alpine potrebbe essere quello di presentare la A110 Spider, una versione scoperta non troppo difficile da realizzare.

Fotogallery: Alpine A110 SportsX

Una variante meno scontata potrebbe essere il modello di serie della A110 SportsX, la concept con impostazione rallistica che propone assetto rialzato di 6 cm e passaruota allargati di 8 cm.