Il navigatore social mostrerà le zone interessate dalla corsa ed è partner della Scuderia del Portello

Parte oggi da Brescia l’edizione 2020 della Mille Miglia, con numerosissime auto di varie epoche ad animare quella che viene conosciuta anche come “La corsa più bella del mondo”.

Un appuntamento che attraverserà mezza Italia e che porterà variazioni al traffico in molti punti: per non ritrovarsi in mezzo a strade chiuse Waze indicherà agli automobilisti tragitti alternativi, così da non intasare il traffico nelle zone di passaggio della gara. Ma non è tutto.

Corre senza barriere

Per la prima volta Waze sarà infatti anche presente sulla Alfa Romeo 1900 appartenuta a Clay Regazzioni, una guest star della Mille Miglia 2020 condotta da Mattia Cattapan, giovane atleta disabile impegnato nella classe Kart Cross del Campionato Italiano autocross.

Una vettura speciale allestita appositamente per l’ex pilota elvetico, rimasto paralizzato a seguito di un incidente sul circuito di Long Beach nel 1980, con un kit della Guidosimplex e con la quale corse nel 2002 la mitica Panamericana.

Auto di proprietà della Scuderia del Portello ed oggi ambasciatrice di una mobilità senza barriere, prima auto storica ad essere modificata per poter accogliere piloti con disabilità.

Piloti come Mattia Cattapan, classe 1990, rimasto paralizzato a seguito di un incidente avvenuto durante una gara di enduro country. Un testimonial per un messaggio speciale, rilanciato anche dall’amministratore delegato della Mille Miglia

Con Waze, 1000 Miglia tiene a sottolineare l’impegno per la sensibilizzazione nei confronti di un tema spesso dimenticato ovvero la mobilità senza barriere e offrire continuità, insieme alla Scuderia del Portello, al lascito di Clay Regazzoni testimonial eccezionale per le nuove generazioni. All’edizione 2020 parteciperà infatti anche l’Alfa Romeo 1900 in qualità di guest car, preparata e guidata nel 2002 dallo stesso Regazzoni