Avvistata la prima Kia elettrica basata sulla piattaforma Electric Global Modular Platform

Dopo aver visto impegnata nei test sulle strade vicino al Nürburgring la Hyundai Ioniq 5, la prima elettrica della casa coreana basata sulla piattaforma E-GMP, anche un'altra auto a batteria del Gruppo Hyundai è stata "pizzicata" nel famoso circuito tedesco.

Si tratta di un inedito SUV della Kia che sembrerebbe avere degli elementi estetici in comune con le concept Imagine e Futuron, nonché con la nuova Sportage (attesa al debutto nella primavera del 2021).

Il "gemello diverso" della Ioniq 5

Ancora non sappiamo il nome ufficiale di questo nuovo modello, che internamente è conosciuto con il codice CV. Le vistose camuffature rendono piuttosto complesso farsi un'idea precisa dell'auto, anche se possiamo intravedere la linea inclinata del tetto, le vistose bombature sul cofano e la forma geometrica dei finestrini posteriori.

Fotogallery: Nuovo SUV Kia (codice CV), le foto spia

Dagli elementi raccolti e nonostante una forma della carrozzeria piuttosto differente, l'inedito SUV elettrico della Kia, è un "gemello" della Ioniq 5. Entrambi saranno infatti basati sulla piattaforma modulare E-GMP (Electric Global Modular Platform), specifica per le auto elettriche.

La nuova architettura consentirà di installare batterie in grado di garantire un'autonomia di circa 500 km e sarà inoltre compatibile con i sistemi di ricarica rapida in grado di ripristinare l'80% della capacità in 20 minuti.

La gamma Kia si arricchisce

Considerando le pesanti camuffature, l'arrivo sul mercato della nuova Kia elettrica dovrebbe essere previsto non prima della fine del 2021.

Il marchio coreano con il prossimo arrivo di questo modello, che si andrà ad affiancare alla e-Niro e alla e-Soul, si conferma come un solido player nella corsa all'auto elettrica. Il piano presentato la scorsa estate prevede infatti il lancio di 11 veicoli elettrici entro il 2025, quando punterà a venderne 500.000 unità nel mondo.