Quanto "pesa" l'auto a livello fiscale in Italia? Parecchio, come non mancano mai di far notare le associazioni di categoria ogni volta che invocano aiuti e sostegno, specie in anni difficili come questo.

Secondo l'ultimo rapporto dell'ANFIA, l'associazione della filiera automotive, il solo gettito derivato da acquisto e utilizzo ha superato nel 2018 e 2019 i 76 miliardi di euro, vale a dire il 15,8-15,9% della somma totale dei tributi versati, che ammontano a oltre 480 miliardi.

Tralasciando per un momento di commentare i dati del 2020, che secondo le stime si chiuderà con un calo del 12% delle entrate  dovuto ai vari effetti del Coronavirus (dal rallentamento delle vendite alle proroghe sulle scadenze) recuperati soltanto in parte con gli incentivi, quali sono le voci più rilevanti per la fiscalità legata all'auto, che in Italia vale circa il 4,3% del PIL contro una media del 3,1% negli altri principali mercati europei ? Ecco la risposta.

Carburante prima "fonte"

Il confronto dei dati dei due anni passati mostra una certa omogeneità: il gettito totale è infatti stato identico, 76,3 miliardi, con variazioni minime nelle varie voci di spesa che però si sono alla fine bilanciate. Resta evidente la predominanza dei costi di utilizzo e gestione, che pesano per circa 60 miliardi (ovvero circa il 78% del totale) di cui oltre la metà arrivano dalle accise sul carburante, che nei due anni precedenti hanno sfiorato i 37 miliardi. 

Prima l'IVA, poi Bollo e multe

Segue "in classifica" l'IVA, sia quella sui costi di mantenimento ossia ricambi, manutenzione, penumatici, accessori e via dicendo che si assesta sugli 11 miliardi, sia quella sul prezzo di acquisto dell'auto che è poco inferiore, intorno ai 9,5 miliardi in media. Dietro ci sono un costo "fisso", ossia il bollo auto, e uno variabile che tuttavia rappresenta un'altra fonte di gettito non trascurabile, ovvero i parcheggi e le multe.

Nello specifico, quest'ultima voce ha superato i 5 miliardi di euro l'anno tra 2018 e 2019 e persino in un anno caratterizzato da lunghi periodi di riduzione drastica degli spostamenti come il 2020, secondo ANFIA ammonta a quasi 4,5 miliardi.

Quanto valgono le tasse sull'auto in miliardi di euro

  2018 2019 2020 (stime)
Tasse sull'ACQUISTO 9,46 9,63 7,43
- IVA 7,62 7,76 6,06
- IPT 1,83 1,87 1,37
Tasse sul POSSESSO 6,79 6,75 N.D.
- Bollo 6,79 6,75 n.d.
Tasse sull'UTILIZZO 60,07 59,94 50,06 (parziale)

- Accise carburanti

36,76 36,33 30,13
- Accise lubrificanti 1,01 0,99 n.d.
- IVA su manutenzione, ricambi, pneumatici 10,94 11,15 9,95
- Pedaggi autostradali 2,16 2,18 1,78
- Assicurazioni (RC, furto e incendio) 3,91 3,92 3,72
- Parcheggi e multe 5,30 5,38 4,48
TOTALE 76,32 76,32 N.D.
Gettito fiscale complessivo 482,28 480,70 N.D.
Quota Automotive 15,8% 15,9% N.D.