La causa è sempre la stessa: il coronavirus. Ma l'appuntamento si svolgerà online

Ci risiamo, ecco un nuovo appuntamento che salta. Questa volta tocca al Salone di Tokyo del 2021, il prossimo grande evento automobilistico annullato come diretta conseguenza della pandemia COVID-19.

La decisione presa dagli organizzatori dello show che si tiene annualmente nel centro congressi Makuhari Messe non è certo una grande sorpresa, visto che la pandemia non mostra segni di rallentamento in Giappone come nel resto del mondo.

Rischio troppo alto

Un'emergenza che sta colpendo sempre più il Paese, dopo che negli ultimi 2 mesi il numero dei contagiati è raddoppiato rispetto a quelli registrati nei 9 mesi precedenti. La situazione nella capitale è particolarmente preoccupante: Tokyo registra infatti il più alto numero di morti del resto delle prefetture, 568, mentre il numero di casi segnalati è in costante aumento.

Gli organizzatori hanno dichiarato che chiunque abbia già acquistato i biglietti per il Salone di Tokyo verrà rimborsato, con dettagli che saranno resi noti sul sito ufficiale dell'evento. Un evento che però non sarà cancellato completamente.

Presentazioni online

Sempre gli organizzatori infatti stanno organizzando una sorta di salone virtuale, con data di debutto fissata per il 15 gennaio 2021. Certo, nessuno potrà toccare con mano le novità, ma si potranno vedere tramite foto e video.

I debutti già pianificati quindi non salteranno, alcuni dei quali davvero molto interessanti anche per noi europei. Potrebbe infatti debuttare un prototipo della nuova Honda Civic Type R, dopo che la versione normale si è mostrata (sempre sotto forma di concept) un mesetto fa sul web.