La nuova Land Rover Defender si unirà alla famigerata Dakar nel 2021 che partirà da Jeddah, in Arabia Saudita, il 3 gennaio prossimo, ma non nel ruolo che ci si potrebbe aspettare.

Invece di affrontare il terreno accidentato come concorrente, la Defender svolgerà il compito di veicolo di supporto per una delle squadre partecipanti trasportando rifornimenti, attrezzature ed equipaggio per tutta la lunghezza della gara di oltre 7.600 km e 12 estenuanti tappe.

Allestimento estremo e 394 CV di potenza

Si tratta di due Defender 110 - le varianti a cinque porte del SUV inglese - a benzina che fungeranno anche da alloggio e cucina. Sono stati arruolati dal team Bahrain Raid Xtreme (BRX) sponsorizzato da Prodrive. I piloti della BRX sono il nove volte campione del mondo di rally Sébastien Loeb e il due volte vincitore della Dakar in Spagna, Nani Roma.

BRX Land Rover Defender

La tinta di base della carrozzeria è l'argento Indus Silver su cui è stato attaccato in bella vista sulla portiera l'adesivo con il nome della squadra. Le auto sono dotate dell'Explorer Pack che aggiunge il portapacchi Expedition, la presa d'aria sul montante A e uno scompartimento esterno laterale dove poter riporre qualsiasi tipo di attrezzatura. È stata anche montata una scala per arrivare sul tetto dove non può mancare un box portatutto.

La sigla di identificazione delle due Defender è P400, per cui sotto il cofano si trova il sei cilindri in linea a benzina mild hybrid del gruppo Jaguar Land Rover da 394 CV. La trazione è ovviamente integrala e le prestazione niente male, con uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 6,1 secondi.

La meccanica non è stata modificata

"Land Rover ha il pedigree avendo vinto l'evento inaugurale della Dakar nel 1979, con il rally che rimane ancora oggi il test di resistenza più estremo del panorama mondiale" ha dichiarato Finbar McFall, Customer Experience Director di Jaguar Land Rover.

BRX Land Rover Defender

"Sebbene le Defender non gareggeranno, avranno un ruolo fondamentale nel supportare la squadra attraverso migliaia di chilometri nel deserto. Il fatto che questi veicoli non siano stati modificati sono la prova delle straordinarie capacità del nostro leggendario 4x4 che è stato sottoposto al più impegnativo programma di test e sviluppo ingegneristico della nostra storia".

Fotogallery: Land Rover Defender Dakar 2021