In un'intervista il numero uno della Casa inglese conferma che non seguirà la strada di Lamborghini e Ferrari e i loro SUV sportivi

In un mondo spostato sempre più verso la produzione di crossover e SUV, con anche marchi da sempre legati ad auto sportive che a listino contano almeno un modello ad assetto rialzato (o sono pronti a lanciarlo), c'è un costruttore che non si arrende alla moda: McLaren.

In un'intervista rilasciata a Car Magazine infatti l'amministratore delegato della Casa inglese, Mike Flewit, ha confermato che McLaren non intente produrre nemmeno un crossover. Una strategia in netto contrasto con (ad esempio) Aston Martin, Ferrari e Lamborghini.

Fare di necessità virtù

La risposta "no" è del tutto razionale. Il nostro marchio è profondamente radicato negli sport motoristici, nelle supercar e nelle auto per chi vuole sentirsi pilota. È troppo presto per aprirci ad altri settori e cercare di dare credibilità a un prodotto che chiaramente non ha nulla a che fare con la nostra storia

Fedeltà alla propria storia e al proprio DNA, fatto solo ed esclusivamente da auto sportive. I SUV vengono lasciati agli altri.

I SUV non sono nè sportivi nè utili

Aveva detto il capo del reparto ingegneria Dan Parry-Williams nel 2018, e le sue parole guidano ancora oggi i piani della casa di Woking.

McLaren Supercar ibrido

Piani che per ora funzionano bene e permettono alla Casa di rimanere con i conti a posto, stando anche a quanto dichiarato dal responsabile del reparto vendite e marketing Jolyon Nash, il quale ha dichiarato che un crossover avrebbe "comprometterebbe il marchio", aggiungendo come la società non prevede di costruirne uno a meno che gli altri modelli dovessero smettere di generare profitto.

Fare di necessità virtù

Niente rivoluzione quindi, almeno per quanto riguarda lo stile esterno delle auto. Già perché, come annunciato tempo fa, McLaren è pronta a cambiare radicalmente il cuore delle proprie auto con l'adozione di powertrain ibridi. Il primo esempio sarà la McLaren Artura, anticipata qualche settimana fa da un teaser, e a lei seguiranno numerosi modelli elettrificati: 18 da qui al 2025.

"Sono abbastanza onesto da dire che noi elettrifichiamo le auto solo per rispettare la legislazione in tema di emissioni ed essere conformi alle leggi

ha confessato Mike Flewit durante l'intervista, sottolineando il fatto che dal 2023 in avanti McLaren presenterà solo ed unicamente auto ibride.

Modelli basati sulla nuova piattaforma in fibra di carbonio chiamata MCLA, dove troverà posto il nuovo motore V6 biturbo, destinato a prendere il posto dell'attuale V8 di 4 litri. Motore che dovrebbe essere alla base anche dell'erede della hypercar P1, in arrivo nel 2025.

Fotogallery: McLaren, le prime foto della sportiva ibrida