I SUV fanno la voce grossa, ma le preferite restano le compatte, con la Yaris sul podio

Il mercato dell'auto prosegue inevitabilmente la sua rotta verso il basso (speriamo non il baratro). Complici le misure di contenimento della pandemia da Coronavirus, che in alcuni Stati dell'Unione Europea hanno portato nuovamente alla chiusura dei concessionari, il picco in negativo a novembre ha segnato quota -13,5%.

Un dato considerevole, peggiore del calo del 7,1% del mese di ottobre. Per alcuni brand però, soprattutto quelli facente parte della schiera del lusso, le cose sono andate decisamente meglio a novembre, facendo segnare un incremento a doppia cifra in termini percentuali. Valori che vanno presi con le pinze, perché quando si tratta di unità effettive i numeri sono comunque bassi.

Tutta una questione di SUV

Ovviamente in questa situazione così particolare e di crisi, chi non smette di stupire sono gli Sport Utility Vehicle, capaci di tenere botta nonostante il momento. Ad eccellere è il marchio Jeep (+10%) grazie alle vendite della nuova Compass. La giapponese Nissan Juke ha avuto un balzo di oltre il 240%, piazzando 4.417 unità nel mese di novembre.

Senza tralasciare le “ruote alte”, ma approdando nell'universo elettrico, a fare faville sebbene la pandemia sono state pure la Jaguar I-Pace, cresciuta di oltre il 90 percento, grazie alle sue 1.866 unità vendute; e l'Audi e-tron, che in termini percentuali ha fatto registrare un +69% a quota 2.194 pezzi.

Questione di lusso

Come dicevamo il mese di novembre ha messo in luce quanto i brand premium non abbiano risentito particolarmente della crisi, potendo contare anche su volumi ridottissimi. Le vendite di Ferrari sono aumentate del 54%, Lotus è cresciuta del 38%, Bentley del 14%.

C'è anche chi, pur non appartenendo a tale segmento, ha comunque di che compiacersi nel mese di novembre. Come Suzuki che ha ottenuto un guadagno del 10%, oppure MG Motor cresciuto del 48% (presto pure in Italia). Anche Toyota e Audi sono riuscite a contenere i danni, registrando entrambe un +1%.

Confermate le preferite

Il mese di novembre ha confermato ancora una volta quali siano i gusti dell'automobilista medio europeo. Assicurando alla Volkswagen Golf il primo posto delle preferenze (nonostante l'andamento negativo delle vendite). Al secondo si è piazzata la Toyota Yaris (in fortissima crescita) e al terzo la Renault Clio (una delle poche certezze del marchio della Losanga.

Le 10 auto più vendute in Europa a novembre 2020

Modello Immatricolazioni
Volkswagen Golf 24.516
Toyota Yaris 19.394
Renault Clio  18.936
Opel/Vauxhall Corsa 18.717
Peugeot 208 17.747
Peugeot 2008 15.870
Renault Captur  15.717
Ford Focus 15.260
Dacia Sandero 15.189
Skoda Octavia 14.839
Volkswagen Golf
Toyota Yaris 2020
Renault Clio E-Tech