Il 2020 verrà certamente ricordato come l'annus horribilis del mercato automobilistico nazionale e non solo. Un anno che ha caratterizzato pure le scelte degli italiani al volante, certamente condizionate dagli incentivi dell'ultimo periodo. Ma decisamente più consapevoli sul significato e sul valore dell'elettrificazione.

Come è cambiato il mercato in Italia

La percentuale di vetture a benzina e a gasolio è in netto calo, tanto che nel giro di un anno si è passati da una quota complessiva pari all'84,3% ad una del 70,6%. Quasi quindici punti ceduti in blocco al fronte dell'elettrificazione.

Siamo ancora lontani dalla rivoluzione 100% elettrica, ma la volontà di tastare le dinamiche di una vettura elettrificata è diventata una certezza. La quota complessiva del fronte ibride (MHEV, HEV e PHEV) è arrivata al 18% e l'elettrico puro è salito al 2,3%. In perdita, ma relativamente stabili le alimentazioni alternative come GPL e metano.

I grandi classici in affanno

Nell'anno della pandemia a farne le spese sono state le motorizzazioni tradizionali. Il dato annuale è abbastanza esemplificativo di quale sia la direzione imboccata. Nel 2019 erano state immatricolate 853.814 vetture a benzina, contro le 523.140 del 2020. Gli ottani di stampo tradizionalista piacciono sempre meno, anche a causa della massiccia presenza di vetture mild hybrid. Pur essendo equiparate alle full hybrid ai fini fiscali e di immatricolazione, di fatto non mutano alcuna dinamica rispetto alle auto a benzina, facilitando il primo passo verso l'elettrificazione.

Le 5 auto a benzina più vendute nel 2020 in Italia

 
Fiat Panda 66.604
Citroen C3 22.918
Lancia Ypsilon 19.204
Volkswagen T-Cross 17.669
Opel Corsa 17.145
Fiat Panda Sport (2020)
Fiat Panda è ancora la più venduta in Italia nella classifica assoluta

A farne le spese sono state ovviamente pure le automobili alimentate a gasolio. Che oltre a portarsi dietro l'onta del passato Dieselgate, è da tempo che non fanno più breccia nel cuore degli italiani. Timorosi di rimanere bloccati da stravaganti ordinanze comunali che li etichettano come inquinatori seriali. Infatti le immatricolazioni dell'anno 2020 sono scese a quota 461.274 unità, rispetto alle 771.731 del 2019.

Le 5 auto diesel più vendute nel 2020 in Italia  
Jeep Compass 20.439
Fiat 500X 17.979
Jeep Renegade 17.466
Peugeot 3008 13.810
Nissan Qashqai 12.421
Nuova Jeep Compass (2020)
Jeep Compass

Avanti con le ibride

Ad alimentare la quota delle auto elettrificate, oltre agli incentivi statali, ha probabilmente contribuito una nuova coscienza degli italiani. Ma soprattuto l'avvento della tecnologia mild hybrid. L'ibrido leggero è di fatto la fetta più importante di questa sezione di mercato, perché ad alimentare la quota delle full hybrid (vere) ci pensano giusto i modelli Toyota (Yaris in prima fila). In entrambi i casi, si tratta di tecnologie dalla fruizione immediata che non comportano chissà quali “competenze” da parte dell'automobilista. Tanto che il numero di immatricolazioni è pressoché raddoppiato. Erano 110.024 le vetture ibride (MHEV e HEV) vendute nel 2019, sono 223.321 quelle del 2020.

Le 5 auto ibride (MHEV+HEV) più vendute nel 2020 in Italia  
Fiat Panda 30.344
Toyota Yaris 23.072
Ford Puma 17.148
Fiat 500 15.916
Lancia Ypsilon 14.385

Balzo dell'ibrido alla spina

In un clima d'incertezza come quello del 2020 a fare il passo in avanti sono state le vetture ibride plug-in. Passando dallo 0,3% di quota di mercato al 2. Nel solo mese di dicembre 2020 il balzo è stato ancora più rilevante. Dallo 0,5% dello stesso mese del 2019, si è passati al 5,3%. Come per le altre tipologie di alimentazione, sono sempre le vetture delle fasce più compatte ad avere la meglio.

Le 5 auto ibride plug-in più vendute nel 2020 in Italia  
Renault Captur 3.455
Jeep Compass 2.696
Volvo XC40 1.900
Jeep Renegade 1.607
MINI Countryman 1.557
Test Renault Captur E-Tech (2020)
Renault Captur Plug-In Hybrid

L'elettrico che piace

In un clima di incertezze come quello di quest'anno, è l'elettrico a fare da garante. Le auto a batteria non sono più la cenerentola del mercato, pur vantando una quota di penetrazione ancora molto bassa. Anche in questo caso sono i numeri a fornire la giusta chiave di lettura. Perché se nel 2019 le immatricolazioni si erano fermate a 10.557 unità, nel 2020 sono salite a 32.538. Impressionante la percentuale di crescita riferita solo al mese di dicembre, che è passata dallo 0,6 del 2019 al 6 del 2020. Mentre la quota complessiva annuale ha fatto un balzo dallo 0,5 al 2,3%. 

Le 5 auto elettriche più vendute nel 2020 in Italia  
Fiat 500 1.549
Renault Zoe 1.153
Tesla Model 3 851
Renault Twingo 683
smart fortwo 477

Fotogallery: Fiat 500 elettrica: ecco tutta la gamma e i prezzi della citycar torinese a zero emissioni

Le alternative

Non potevano mancare all'appello GPL e metano. Alimentazioni alternative che tutto sommato tengono botta. Pur lasciando diverse unità lungo la strada, non hanno subìto lo stesso contraccolpo riferito alle vetture alimentate a benzina e a gasolio. Il GPL è passato da 136.804 unità a 94.260; mentre il metano da 38.622 veicoli a 31.613.

Nello specifico, in questo ultimo caso, la percentuale di riferimento è in leggere crescita (2,3%), nonostante la riduzione dei volumi. Fatta eccezione per la Panda (disponibile anche a GPL), l'universo a metano è prerogativa del Gruppo Volkswagen

Le 5 auto a GPL più vendute nel 2020 in Italia  
Dacia Duster 14.153
Dacia Sandero 13.530
Fiat Panda 10.608
Renault Captur 10.354
Lancia Ypsilon 8.768
Le 5 auto a metano più vendute nel 2020 in Italia  
Volkswagen Golf 5.048
Seat Arona 4.815
Volkswagen Polo 3.783
Skoda Octavia 2.977
Fiat Panda 2.903