Il lussuoso SUV promette 50 km ad emissioni zero. La potenza dei 449 cavalli è gestita in modo da incentivare l’utilizzo in modalità solo elettrica

La Bentley Bentayga è stata recentemente oggetto di restyling, ma il processo di rinnovamento non si è ancora concluso. Come per la precedente versione, anche la nuova ha ricevuto una cura “green”.

Con l’introduzione della motorizzazione ibrida plug-in sul suo modello venduto in oltre 20 mila esemplari, Bentley punta a raggiungere l’ambizioso obiettivo di elettrificare completamente la propria gamma entro il 2023.

Più “verde” nell’utilizzo quotidiano

La Bentayga ibrida plug-in è equipaggiata con un propulsore 3.0 V6 biturbo supportato da una motore elettrico da 126 cavalli. La potenza combinata è di 449 CV con una coppia di 700 Nm. L’introduzione della versione plug-in intercetta l’uso quotidiano dei possessori di Bentayga. L’indagine svolta da Bentley ha infatti evidenziato come praticamente il 100% dei suoi acquirenti utilizzi la modalità EV tutti i giorni, mentre il 50% effettua viaggi inferiori ai 50 km.

Bentley Bentayga restyling, ecco l’ibrida plug-in

Nei test svolti a San Francisco la Bentayga ha percorso il 67% dei 1100 km di prova ad emissioni zero. Un eccellente risultato raggiunto grazie alla nuova batteria al litio da 17,3 kWh (più grande del 30% rispetto a quella equipaggiata nel modello precedente) che consente di percorrere fino a 50 km in modalità totalmente elettrica. L’autonomia sale a 860 km nel ciclo di omologazione NEDC utilizzando anche l’unità termica.

La batteria è composta da 168 celle e ha una vita di circa 160 mila chilometri o otto anni. Una ricarica al 100% richiede circa due ore e mezza da una colonnina a corrente alternata da 7,2 kW o da un wallbox di potenza simile. La batteria alimenta, inoltre, un piccolo motore elettrico all’interno del sistema di trasmissione per migliorare la reattività della Bentayga in fase di accelerazione.

Un acceleratore innovativo

Nella Bentayga Hybrid è stato aggiunto anche il Bentley Hybrid Efficiency Navigation System. Grazie a questo l’auto aiuta il guidatore a migliorare l’efficienza nei consumi attraverso un feedback dell’acceleratore.

In pratica, in modalità elettrica il pedale è pensato per incentivare la guida ad emissioni zero. Per richiedere maggiore potenza e passare automaticamente alla modalità ibrida, il guidatore deve premere più a fondo il pedale. In questo modo, chi è al volante è più propenso a mantenere un’andatura tranquilla e improntata al risparmio di potenza.

Bentley Bentayga restyling, ecco l’ibrida plug-in
Bentley Bentayga restyling, ecco l’ibrida plug-in

Il restyling della Bentayga non riguarda comunque solo la motorizzazione. Nell’abitacolo trova spazio il nuovo sistema d’infotainment con schermo da 10.9” (ripreso dalla Bentley Flying Spur) migliorato nella reattività al tocco. Presenti anche le funzionalità wireless di Apple CarPlay e Android Auto e l’adozione del quadro strumenti interamente digitale.

Non mancano, ovviamente, le solite ampie possibilità di personalizzazione. La Bentayga è infatti personalizzabile in 10 milioni di configurazioni differenti.

Fotogallery: Bentley Bentayga restyling, ecco l’ibrida plug-in