Era previsto per l'11 gennaio di quest'anno lo stop ai veicoli diesel Euro 4 nelle Regioni del Bacino Padano, ovvero Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte e Veneto, tuttavia l'emergenza Covid ancora in pieno svolgimento ha portato i presidenti delle quattro regioni a prendere la decisione di posticipare lo stop degli Euro 4 alla fine dell'emergenza.

Nel rispetto dei cittadini

La decisione è stata presa di comune accordo nel corso di una videoconferenza alla quale hanno preso parte Stefano Bonaccini, Attilio Fontana, Alberto Cirio e Luca Zaia, con i rispettivi assessori regionali all'ambiente. Finché l'emergenza Covid non sarà passata, non si può pensare di intervenire sui cittadini con nuove limitazioni alla circolazione. Questa la decisione presa dai rappresentanti delle Regioni del Bacino Padano, che verrà sottoposta al Ministero dell'Ambiente nelle prossime ore.

Blocco auto diesel situazione Italia

Si tratta di una presa di posizione importante, che sottolinea l'impegno delle amministrazioni regionali in questo particolare periodo di difficoltà nazionale. Ma  non è tutto. Nel corso dell'incontro digitale, i quattro presidenti hanno avuto modo di discutere anche di progetti a lungo termine, per la riduzione delle emissioni inquinanti nell’area padana, in un’ottica di sostenibilità ambientale, attenzione alla qualità dell’aria e di tutela della salute dei cittadini.

Interventi su larga scala

Proprio in quest'ottica, è stato deciso di varare già a partire proprio dal mese di gennaio, nuove misure compensative per la qualità dell'aria, concentrandosi sulle principali fonti di inquinamento (e quindi non solo sull'automobile) con interventi che riguarderanno gli impianti di riscaldamento e le emissioni causate da attività agricole e di allevamento.

Questi nuovi interventi nascono dalla necessità di rispondere in maniera concreta alla sentenza del 10 novembre 2020 della Corte di Giustizia Europea, che ha condannato l'Italia per la violazione della Direttiva 2008/50/CE in materia di qualità dell'aria, avendo superato i valori limite delle concentrazioni di particelle PM10, in maniera sistematica e continuata tra il 2008 e il 2017.