Giunta sul mercato nel 2016, la Kodiaq ha fatto partire l'assalto del SUV di Skoda, che è poi proseguito con la più compatta Karoq e l'ancora più piccola Kamiq. Di serie esclusive ce ne sono molte, come la Kodiaq GT per la Cina, e da poco è arrivato il full-electric Enyaq.

Ora, però, è il momento di aggiornare il SUV originale della Casa, con il reastyling di metà carriera. E queste foto spia ci mostrano un prototipo di Skoda Kodiaq facelift con camuffature molto particolari, che nascondono gli aggiornamenti per il model year 2021.

Sembra identica ma non lo è

A prima vista, si vedono i fari anteriori e posteriori che sono stati modificati con degli adesivi, per fare in modo che la forma fosse praticamente identica a quella attuale. In verità, pensiamo che il Kodiaq avrà nuovi fari Matrix LED anteriori e una diversa firma luminosa per i fanali posteriori.

Fotogallery: Skoda Kodiaq restyling, le nuove foto spia

Il prototipo in fase di collaudo sembra avere il paraurti anteriore e i cerchi in lega della Kodiaq Sportline, ma in effetti mancano di finti terminali di scarico.

Skoda ha cercato di nascondere anche i lati della griglia anteriore con spesse parti in plastica, mentre al posteriore ci sono alcune camuffature in tinta carrozzeria. Piccolo dettaglio, c'è un nuovo tappo per il lavafari.

Con un Enyaq RS già confermato, la Kodiaq RS non è più l'unico SUV Skoda a portare il badge Rally Sport. Sarà interessante vedere se il nuovo restyling sfrutterà il motore twin-turbo diesel o se passerà al benzina TSI, ma al momento non c'è nulla di ufficiale.

Ricordiamo che, a oggi, la Kodiaq RS è ancora il SUV a sette posti più veloce sul Nurburgring, ma questo anche perché i marchi di lusso non hanno mai portato i loro modelli full-size a correre per il record nell'Inferno Verde.

La Kodiaq restyling dovrebbe fare il suo debutto entro la fine dell'anno, e nel frattempo Skoda dovrebbe presentare anche la nuova Fabia Supermini e la Enyaq GT.