La Lancia Fulvia di Manzoni, ma anche l'Audi Quattro, l'Alfa Duetto e la DS2 ispirata alla Citroën 2CV. Ecco tutte le promesse mancate

Negli ultimi 20 anni abbiamo visto diverse "Operazioni Nostalgia": dalla Fiat 500 alla 124 Spider, dalla MINI alle Volkswagen New Beetle e Beetle, per non dire della Alpine A110 e delle Toyota GT86 e Supra, i modelli che rappresentano una sorta di riedizione moderna di auto storiche amate e celebrate sono un buon numero. Eppure, potrebbero essere molte di più.

Per ogni revival arrivato sulle strade, infatti, ce ne sono probabilmente almeno altri due o tre che la Casa madre ha valutato e poi abbandonato. In molti casi, presentandoli come concept car per vedere come avrebbe reagito il pubblico, e arrivando addirittura a fare intendere di voler andare fino in fondo. In questa slide trovate una carrellata di sogni a occhi aperti, qualcuno dei quali poteva, o doveva, esser portato davvero in produzione. O almeno, così avevamo sperato.