I nuovi modelli per Europa, Giappone, Cina e America dicono addio ai soli motori benzina e diesel

Anche Nissan entra nell'ormai lungo elenco di Costruttori che non produrranno più auto dotate di solo motore a benzina o diesel.

La Casa giapponese ha infatti ufficialmente annunciato che dal 2030 tutti i suoi nuovi modelli saranno elettrificati, vale a dire ibridi o elettrici.

Questo significa che entro nove anni tutte le auto marchiate Nissan e vendute in Europa, Giappone, Cina e America saranno alimentate anche da un motore elettrico, un modo per ridurre le emissioni allo scarico, soprattutto quelle di CO2.

Zero anidride carbonica dal 2050

Questa decisione presa da Nissan rientra in un più ampio programma di "carbon neutrality" entro il 2050, ovvero la volontà di ridurre a zero le emissioni di CO2 in tutti i cicli di produzione e di vita delle auto, anche per sostenere l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

Fotogallery: Nissan Ariya

Ciò significa abbattere la diffusione di anidride carbonica in atmosfera già a partire dall'estrazione delle materie prime necessarie alla costruzione di un'auto, passando poi per l'assemblaggio, l'utilizzo della vettura, il riciclo e il riutilizzo dei materiali.

Nissan Ariya e ibrido e-Power nell'immediato futuro

Per raggiungere l'ambizioso obiettivo Nissan punta al momento su due fronti, quello dell'auto elettrica al 100% e quello dell'ibrido e-Power.

Per quanto riguarda le auto elettriche l'attuale "arma" di Nissan è rappresentata dalla storica Leaf, ma già dal 2021 entrerà in scena la nuova piattaforma modulare CMF-EV che a partire dalla Nissan Ariya farà da base a diversi nuovi modelli elettrici dell'alleanza Renault Nissan Mitsubishi.

Nissan leaf 10 anni
Nissan Leaf
Nuova Nissan Note (2021)
Nissan Note

Sul fronte dell'auto ibrida Nissan scommette da diversi anni sulla tecnologia e-Power, quella che oggi alimenta la Nissan Note in Giappone e che a breve debutterà anche sulla nuova Nissan Qashqai.

Si tratta di un ingegnoso sistema, qui spiegato nei dettagli, che prevede la trazione elettrica sulle ruote e la presenza a bordo di un motore a benzina destinato solo a ricaricare la batteria. Insomma, un "ibrido serie" o "range extender", ma in pratica un'auto elettrica che va a benzina e non si ricarica alla spina.

Fotogallery: Nuova Nissan Note (2021)