Ralph Gilles si è messo al lavoro per aggiungere alla sua personale collezione un esemplare dell’iconica hot hatch degli Anni ‘80

La Peugeot 205 GTi ha scaldato il cuore degli appassionati per la prima volta nel 1984, quando fu presentata al pubblico. Rappresenta tutt’oggi una delle hot hatch più iconiche di sempre, grazie al suo 1.6 da 105 cavalli montato su una carrozzeria di appena 900 kg.

Ad essere conquistato dal carattere sbarazzino della 205 GTi è stato anche il capo del design di Stellantis, Ralph Gilles, che ha lavorato a dovere sull’esemplare in suo possesso.

Il restauro di “Gisele”

Sul proprio profilo Instagram, Gilles (responsabile dello stile a livello globale di Chrysler, Dodge, Jeep, Ram, Maserati e Fiat America Latina) ha documentato tutte le fasi del restauro della GTi. 

 

La 205 è stata acquistata in Corsica lo scorso ottobre e da qui sono iniziati numerosi lavori di ripristino per far rivivere la piccola Peugeot. La GTi aveva di base un propulsore 1.9 (introdotto nella gamma nel 1986) con una potenza di 125 cavalli.

“Gisele” (questo il nome della Peugeot dedicato a Gisele Mouscardy, la zia di Gilles) è stata quindi oggetto di cure specifiche, a partire dal montaggio di nuovi cerchi in lega. Il dirigente Stellantis ha poi proceduto a lucidare e ripristinare alcune parti come, ad esempio, le componenti del sistema frenante.

 

Una collezione tutta europea (o quasi)

Una volta che verrà completato il restauro, la hot hatch (che in una foto vediamo trainata da un imponente Dodge Ram 2500 HD) si unirà alla collezione tutta europea di Gilles.

Nel garage del dirigente si trovano anche un’Alfa Romeo GTA 1300 Junior del 1968, un’Alfa Romeo GTV del 1974 (ribattezzata “Sergio” in ricordo di Sergio Marchionne) e una mitica Lancia Delta Integrale del 1991. Nella speciale collezione figura anche l’estrema Viper ACR Extreme, disegnata dallo stesso Gilles.

 

Dopo aver notato gli aggiornamenti del dirigente, il designer Abimelec Arellano ha colto l’occasione per mostrare un’interpretazione in chiave sportiva, con un body kit speciale e luci LED. Così la 205 GTi non sfigurerebbe nemmeno al SEMA, il salone dedicato alle elaborazioni di auto più estreme.

Fotogallery: Peugeot 205 GTi