Alimentata da un V8 da oltre 1000 cavalli, lo speciale kit aerodinamico consente una deportanza superiore a quella di un'auto da corsa

Negli scorsi mesi vi avevamo già parlato di Naran, un'azienda inglese che si è lanciata nel sempre più affollato segmento delle hypercar. Il costruttore ha recentemente rivelato nuovi dettagli sul suo modello, tra cui la possibilità di "trasformare" la Naran da vettura di lusso ad auto da corsa in meno di mezz'ora grazie ad uno speciale kit.

L'azienda inglese prova così ad insidiare marchi di fama consolidata, come Koenigsegg, Bugatti e Pagani, nell'ambizioso tentativo di ripercorrerne le orme.

Naran, la "trasformista"

La Naran presenta il suo modello come un'hyper-coupé dal lusso elevato e, al tempo stesso, dalle innate doti per la pista.

Come impone la tradizione delle vetture di lusso, ogni proprietario può costruire su misura la propria Naran.  Il “Celare Pack” dà la possibilità di personalizzare l’hypercar in un modo completamente diverso da quello a cui siamo abituati.

Il “tailor made” proposto da Nara è estremo e non si ferma alle finiture o ad accessori puramente estetici, ma si spinge fino a stravolgere l’assetto della vettura. Il pacchetto consente, insomma, di scegliere tra un’auto pronta per la pista e una per l’asfalto.

La configurazione per la pista comprende un alettone posteriore regolabile, appendici aerodinamiche anteriori e un set di pneumatici da pista. Naran afferma che il pacchetto aerodinamico può essere installato o rimosso dai suoi ingegneri in soli 20 minuti. Così la l’hypercar può trasformarsi da auto da corsa GT3 (omologata per la strada) ad auto di lusso in pochissimo tempo.  

Aerodinamica sofisticata

La Naran è dotata di una serie di soluzioni per migliorare i flussi aerodinamici. Tra questi sono presenti le bargeboards in fibra di carbonio, ovvero delle speciali alette aerodinamiche montate anche sulle vetture di Formula 1. Il sottoscocca piatto e il diffusore posteriore contribuiscono a stabilizzare i flussi d’aria alle alte velocità. Le prese d’aria sono inoltre studiate per raffreddare i freni a disco e per generare ulteriore deportanza.

Grazie a questo completo pacchetto di soluzioni, la Naran raggiunge una deportanza di 1377 kg che è superiore a quella di una comune auto da corsa GT3.

Team di sviluppo e prestazioni eccezionali

“La nostra visione è quella di regalare un’esperienza di guida senza precedenti e che non abbia compromessi tra prestazioni, design e lusso” ha commentato il CEO di Naran Automotive Ameerh Naran, imprenditore nativo dello Zimbabwe.

Il team di sviluppo della Naran comprende numerose figure che conoscono bene il mondo del motorsport. Il principale partner dell’azienda è stato EY3 Engineering guidato da Daniel Mense, mentre Jowyn Wong (già autore della Apollo IE e della De Tomaso P72) ha diretto il design della Celare.  Colori e materiali sono stati, invece, scelti da Kate Montgomery, ex designer dell’Aston Martin Lagonda.

Naran Automotive, l'hyper-coupé inglese 2+2

Sotto il cofano trova alloggio un rombante 5.0 V8 biturbo prodotto in Germania da Racing Dynamics. Il propulsore a benzina sprigiona 1063 cavalli e 1036 Nm di coppia. Eccezionali le prestazioni promesse con uno scatto 0-100 km/h di 2,3 secondi e lo 0-160 km/h coperto in soli 4,56 secondi. La velocità massima dichiarata supera i 370 km/h.

Naran costruirà solo 49 esemplari della sua hyper-coupé, tutti minuziosamente ritagliati su misura dei clienti. Per i facoltosi proprietari sarà possibile decidere persino il nome da dare alla vettura, una pratica piuttosto comune per gli yacht più esclusivi.

Fotogallery: Naran Automotive Naran