L’elettrificazione della gamma Fiat è partita dai modelli best-seller della casa italiana, ovvero 500 e Panda. Entrambe presentano la tecnologia mild-hybrid che supporta il motore termico senza però mai intervenire autonomamente.

Naturalmente, la differenza è sostanziale se si prende in considerazione la Nuova 500, disponibile nella sola versione Full Electric.

Le mild-hybrid e l’elettrica sono le speciali protagoniste della nostra guida all’acquisto che potete trovare su www.electricdays.it, il sito ufficiale dell’evento online Electric Days Digital 2021: una rassegna di 5 giorni dedicata alle auto elettrificate e alla nuova mobilità.

Un obiettivo comune: ridurre emissioni e costi di gestione

Partiamo dalle mild-hybrid. In questo caso, il nuovo motore a benzina 1.2 Fire Fly da 69 CV può fare affidamento su un sistema da 12 V alimentato da una batteria al litio.

L’intervento della piccola unità elettrica in determinate fasi della guida porta a ridurre consumi ed emissioni fino al 30% per la versione Cross della Panda. Il dato ufficiale riporta una media di 3,9 litri per 100 km e un’autonomia prossima ai 1000 km. I numeri sono simili per la 500 e la 500C mild-hybrid, con fino a 905 km di autonomia.

Fiat Panda Hybrid
Fiat Panda (mild) Hybrid
Fiat 500 Hybrid
Fiat 500 (mild) Hybrid

Per chi desidera la massima esperienza tecnologica, però, la scelta non può che ricadere sulla 500 Full Electric. Disponibile nelle versioni tre porte, 3+1 e Cabrio, a seconda della batteria scelta (da 24 kWh o 42 kWh), l’autonomia in città passa così da 240 a ben 460 km. Diverse anche le opzioni di ricarica, dalle colonnina pubbliche a quelle installabili nel proprio box.

Fiat 500 elettrica
Fiat 500 elettrica

Per maggiori informazioni sui modelli mild hybrid ed elettrici potete visitare la pagina di Fiat sul sito degli Electric Days Digital 2021.