Il brand di lusso giapponese utilizza la collaudata tecnologia ibrida di Toyota per garantire alte prestazioni e basse emissioni

La storia di Lexus è strettamente collegata con quella di Toyota. Il primo è infatti il brand di lusso del marchio giapponese e ne propone così l’affidabilità e l’innovazione.

Il sistema ibrido made in Toyota è di tipo full hybrid ed è ormai presente su buona parte della gamma. Nel listino si è recentemente aggiunta, inoltre, la UX 300e, la prima elettrica del marchio di lusso del Sol Levante.

Abbiamo messo a confronto i vari modelli di Lexus nel corso degli Electric Days Digital. Ulteriori curiosità sul mondo della mobilità sostenibile sono disponibili sul sito ufficiale www.electricdays.it

Un’elettrica e tante Full Hybrid per tutte le esigenze

In quanto Full Hybrid, il principio di funzionamento è praticamente lo stesso su tutte le Lexus. La batteria si ricarica durante la marcia sfruttando anche l’energia recuperata durante la frenata. Il modulo elettrico non ha bisogno di essere ricaricato tramite una presa di corrente, ma consente comunque di percorrere alcuni km a bassa velocità ad emissioni zero.

Lo schema tecnico delle ibride Lexus può essere, però, diverso. Si passa da quello a trazione anteriore montato da alcune versioni della UX Hybrid, fino alla trazione posteriore delle sportive LC coupé e cabriolet. Non manca anche il sistema di trazione integrale E-Four dei SUV NX e RX Hybrid e di alcune varianti delle berline ES e LS Hybrid.

Lexus NX 300h 2018
Lexus NX Hybrid
Lexus LC 500 Convertible
Lexus LC Hybrid

La UX Hybrid si affida a un 2.0 da 184 CV. La potenza sale a 197 CV per la NX e a 313 CV per la RX con quest’ultima che, nella configurazione più potente 450h, monta un 3.5 V6.

Le berline ES e LS combinano lusso e consumi ridotti. La prima, ad esempio, è equipaggiata con 2.5 quattro cilindri da 218 CV a trazione anteriore e percorrenze di 4,5 litri per 100 km. La più grande LS è invece mossa da un 3.5 V6 abbinato alla trazione integrale per un totale di 359 CV.

Le sportive LC utilizzano la tecnologia ibrida per elevare ancora di più le prestazioni. I 359 CV sono orientati alle prestazioni e spingono sia la coupé che la cabriolet a 250 km/h e a 100 km/h in meno di 5 secondi.

Lexus UX 300e (2021)
Lexus UX 300 e

Infine, c’è la 100% elettrica UX 300e. Il motore elettrico, alimentato dalla batteria da 54,3 kWh, consente un’autonomia dichiarata nel ciclo WLTP di 305 km.

Naturalmente, a differenza delle full hybrid, la UX 300e richiede la ricarica una colonnina pubblica o una wallbox domestica.

Per maggiori informazioni sulla gamma del brand giapponese, è possibile visitare la pagina Lexus sul sito ufficiale degli Electric Days Digital 2021.