Cupra si sta facendo sempre più spazio all’interno dell’universo Volkswagen: dopo aver messo il proprio logo e tanti cavalli sotto ai cofani di Ateca e Leon la Casa spagnola ha presentato la Formentor, primo modello senza una controparte marchiata Seat, al quale spetta anche l’onore di ospitare il 5 cilindri Audi sulla versione VZ5, la più potente della gamma.

Una novità presentata per festeggiare i 3 anni del marchio, ma che rappresenta solo la punta dell’iceberg di una serie di lanci previsti per il futuro. Lanci che faranno però a meno di cilindri e pistoni, trasportando Cupra nel mondo della mobilità a emissioni zero.

Si parte con la compatta

Il primo passo avrà le forme della Cupra Born, versione di serie della el-Born. Una compatta basata sulla piattaforma MEB e capace di percorrere fino a 500 km con una ricarica, grazie a un pacco batterie da 77 kWh. Esattamente come la “cugina” Volkswagen ID.3, con la quale la compatta spagnola dovrebbe condividere anche gli altri “tagli” da 45 e 58 kWh.

external_image

Un modello cruciale per Cupra, sul quale si punta per aumentare la redditività del marchio e rispettare i limiti di emissioni di CO2 imposti dall’Unione Europea. In arrivo nel corso del 2021, con produzione al via a metà anno, la Born sarà commercializzata con una formula di abbonamento mensile, con canone nel quale saranno compresi anche differenti servizi correlati all’uso dell’auto.

A supportare il lancio della sua prima elettrica Cupra potenzierà la propria rete, compresa l’apertura del nuovo City Garage Store di Monaco di Baviera, a seguire quelli già presenti a Città del Messico, Amburgo e Barcellona.

Si continua col SUV

Dopo la Born sarà il turno della versione di serie della Cupra Tavascan, SUV medio che quanto a dimensioni di posizionerà al di sopra della Ateca, facendo a meno di qualsivoglia motore endotermico. Un secondo modello 100% elettrico presentato nel 2019 in veste di concept e sul quale la Casa spagnola sta lavorando per farlo entrare in produzione.

Cupra Tavascan Concept

Un SUV con stile muscoloso e sportivo, mosso da 2 motori elettrici (uno per asse) per potenza totale di 306 CV e autonomia di circa 450 km.

Terra e mare

Una gamma sempre più ampia ed elettrificata, che alle attuali versioni ibride plug-in affiancherà quindi 2 modelli 100% elettrici, per una trasformazione che ha già nelle e-Racer e nel fuoristrada elettrico pronto a correre nella Extreme E le sue punte di diamante.

Cupra e-Racer
Cupra ABT Extreme E

Al loro fianco arriverà poi un mezzo completamente differente, sviluppato in collaborazione con la De Antonio Yachts, azienda spagnola specializzata nella creazione di barche e con la quale Cupra ha realizzato uno speciale yacht caratterizzato da una livrea che riprende i colori della Casa spagnola. Un progetto al quale in futuro potrebbe seguire un secondo modelli inedito, mosso da un nuovo powertrain ibrido.

external_image