Nelle scorse settimane vi avevamo parlato della richiesta della nazione Cherokee fatta a Jeep per evitare di utilizzare appunto il nome “Cherokee” sui propri modelli. Il dialogo tra le parti non sembra essere finito dato che Jeep ha “rispettosamente rifiutato” la proposta.

A dire il vero, Jeep ha curato negli ultimi mesi il rapporto con la “Cherokee Nation”, ovvero il popolo nativo americano che abitava le terre orientali e sud-orientali degli Stati Uniti fino alla prima metà dell’Ottocento.

Nell’estate 2020, la Casa americana aveva infatti tenuto un programma educativo per i propri dipendenti in una serie di incontri col governo dei nativi.

La replica di Jeep

Chuck Hoskin Jr., l’attuale Capo della nazione, aveva dichiarato a Car and Driver che, pur essendoci buoni presupposti, non era onorato nel vedere il nome Cherokee sulla fiancata di un’auto.

Cherokee e Grand Cherokee, in realtà, sono commercializzate da decine di anni e non sono mai state avanzate richieste di questo tipo. Hoskin, attraverso un’intervista ad Automotive News, ha comunque ammesso che la Casa ha fatto pervenire una sua risposta: “Per noi è stata una mossa giusta per avviare una discussione”, ha dichiarato Hoskin. “Jeep ha rispettosamente declinato, ma credo che abbia lasciato la porta aperta per futuri discorsi”, ha aggiunto il capo dei nativi.

L’attenzione al mondo delle auto e non solo

In aggiunta, Jeep aveva risposto affermando che i nomi delle sue auto hanno in realtà l’obiettivo di celebrare la cultura delle tribù e non vuole qundi essere motivo di scherno.

Oltre alle problematiche con Jeep, Hoskin ha spiegato che le aziende dovrebbero smetterla di utilizzare i nomi e l’immagine dei nativi americani.

2021 Jeep Grand Cherokee L Esterno

È evidente che la battaglia per i diritti dei nativi si sta spingendo ben oltre i modelli delle auto. Ad esempio, la formazione di baseball della MLB, i Cleveland Indians, ha recentemente cambiato il proprio nome in quanto ritenuto offensivo dalle tribù. Stesso discorso per i Washington Redskins (“pelle rossa”) di football che ora si chiamano solo Washington Football Team.

L'impressione è che, prima o poi, la tematica verrà ripresa e Jeep dovrà dare risposte più concrete.

Fotogallery: Jeep Grand Cherokee L